Home Events Prenditi il tuo tempo

Prenditi il tuo tempo

by Giada Lopresti

Quante cose vuol dire essere mamma. Quante azioni, momenti e parole fanno parte di questo pezzo di vita vissuto a pieno in compagnia dei propri figli.
Una vita ricca di emozioni, sorrisi e soddisfazioni che, giorno dopo giorno, vengono vissute come un incognita quasi già conosciuta in passato. Un incognita dove, molte volte, la frase più naturale che viene pronunciata è “come ho fatto vivere senza di te fino ad oggi”.
È una questione di tempo, è sempre una questione di tempo fino al momento in cui non vengono pronunciate queste parole. Ed è il tempo quello che, spesso, una volta diventata mamma, viene a mancare.

Il tempo è così prezioso che quasi ogni giorno sembra sfuggirci di mano.
Ci scivola dalle dita e ci fa vivere a duecento all’ora ogni attimo senza mai decelerare.

Il tempo che non basta mai è lo stesso che vorremmo spesso in quantità maggiore.
Da mamma di tre, vorrei ogni giorno averne una scorta abbondante sotto il materasso. Un pò come quando, ai tempi dei nostri nonni, sotto lo stesso si conservavano i risparmi di una vita.
Non desidererei più tempo per me stessa, bensì per fare tutto meglio, compresa la gestione di quello che trascorro insieme alla mia famiglia.

Ogni giorno si ripete una routine meccanica da cui sembra non poterne mai uscire.
Ogni giorno si tende a cercare più tempo tra il risveglio e la messa a letto, momenti che sembrano non distanziarsi affatto tra le mille mila cose che quotidianamente ci sono da fare, soprattutto quando sembra che l’organizzazione sia sbagliata ma, in realtà, è sempre una questione di tempo che viene a mancare.

Personalmente vorrei fare sempre molte cose. Molte ma molte di più.

Riepilogando gli accaduti, a fine giornata mi ritrovo con una tabella di marcia mai conclusa. Una tabella piena di programmi slittati e da rivalutare nei giorni successivi perché i bambini, il lavoro, la casa, il marito e tutto ciò che comporta l’essere una mamma e una donna assorbono interamente le mie giornate e le mie nottate.
Già perché, se sei una mamma, le nottate non possono di certo mancare.

Tutto si trasforma quindi in una corsa contro il tempo e in una rincorsa di cose da fare dove, quando trovi quell’attimo di nullafacenza una volta al mese, sembra quasi surreale.
Un pò come quando studi degli stratagemmi per ingannare il tempo stesso. Piccole cose che possono aiutare vivere una giornata in modo più comodo avendo più tempo per se stesse e per la propria famiglia. O semplicemente avendo così più tempo per ciò che si ama fare.

Suddividere i compiti in casa in modo equo per noi è la prima soluzione. Ci permette di destreggiarsi tra i vari inconvenienti che puntualmente si presentano durante le giornate più intense.
Spesso cerco persino di responsabilizzare e rendere più indipendenti i miei bambini nelle piccole e grandi cose, nonostante la loro tenera età.

Ho insegnato loro ad avere più curati ciò che gli appartiene, che si tratti del dover risistemare loro cameretta o semplicemente aiutarmi a sparecchiare la tavola buttando via ciò che deve finire nell’immondizia. Gesti quasi banali ma che mi permettono di accumulare minuti per fare altro, esattamente come riuscire ad avere più tempo grazie a prodotti già pronti e solo da scaldare in pochi minuti nel momento del pranzo o, ancora meglio, della cena.

Con Viva la Mamma Beretta infatti, riuscire a velocizzare anche la preparazione dei pasti è diventata un mantra.

Avendo ogni giorno i bambini in giro per casa senza asilo o scuola che mi permettano di staccare da loro ne mentalmente e ne fisicamente, è diventato importante ottimizzare tutto quello che ci permette di trascorrere il tempo nel migliore dei modi.
Riscaldare una lasagna già pronta, o poter preparare al volo un risotto agli asparagi che tutti amano, mi ha permesso di ritrovare più tempo per me risparmiando su quello che dovrei impiegare in cucina ogni giorno.
Tempo che molto volentieri uso per fare molto ma molto altro. E non parliamo di semplici minuti, ma di intere ore da poter dedicare sia a loro che, soprattutto, a me stessa.

Dopo la scoperta di questi nuovi prodotti Viva la Mamma Beretta, devo ammettere che le nostre giornate hanno preso decisamente una direzione diversa, meno frenetica e frettolosa. Giornate dove ci consentito di risparmiare davvero minuti preziosi per tutti ma, quasi ben più importante, per la sottoscritta.

Ecco perché oltre ad aver creato pietanze salvatempo, domenica 13 maggio, giorno della Festa della Mamma, nelle principali piazze italiane (Milano, Roma, Firenze, Napoli, Bari, Torino, Bologna, Padova, Monza, Palermo, Ferrara), Piatti Freschi Italia attraverso il brand “Viva la Mamma® Beretta” e con l’aiuto di numerose hostess, regalerà a tutte le mamme un bouquet di rose davvero speciali. Roselline di sapone profumato da utilizzare per un bagno all’insegna del relax e del benessere: perché le mamme se lo meritano, sono quelle dalle mille fatiche, che spesso lottano per ritagliarsi il tempo di una doccia frettolosa!

“Prenditi il tuo tempo, al resto ci pensa “Viva la Mamma® Beretta” è il messaggio che accompagnerà su una cartolina a forma di cuore il pensiero per tutte le mamme.

Un messaggio di cui tutte le mamme hanno bisogno.

Un messaggio che ci aiuta a pensare un pò più a noi stesse.
Un messaggio che ricorda di dedicarci del tempo e che ci permette di farlo anche nelle piccole cose.
Questo perché ho imparato che per amarsi non servono grandi gesti ma solo tempo dove, anche se si parlasse di minuti, l’importante è solo riuscire a sfruttarlo al meglio per ricaricarsi e ripartire.
E anche se per qualcuno può sembrare banale, quando si è mamma si iniziano davvero ad apprezzare i piccoli gesti. Gesti come quello di un bagno goduto con calma e davvero, nel relax di un momento solo per se.

<Post in collaborazione con Viva la mamma Beretta>

©MammaCheVita - Tutti i diritti riservati

You may also like

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.