class="post-template-default single single-post postid-9009 single-format-standard elementor-default">
Home Life Baciati dal sole

Baciati dal sole

by Giada Lopresti

È in arrivo il periodo più caldo dell’anno.
L’aria che profuma di mare, il rumore delle onde che avvolge e copre qualsiasi altro suono e il calore del sole sulla pelle che, si spera sempre, possa anche donare un po’ di colorito a quel pallore portato con orgoglio per un intero inverno.
Arriva il momento dei primi tuffi, dei primi giochi sul bagnasciuga dove, correndo qua e la per la spiaggia, ci si ritrova con i piedi sempre sporchi di sabbia.

L’estate è gioia. Le giornate sono piene di sole, mare e divertimento, e si va a dormire stremati dalla stanchezza ma soddisfatti per i bei momenti vissuti. L’estate è il periodo che tutti aspettiamo, e ancora di più l’aspettano i bambini che spesso durante i mesi freddi sono costretti a restare chiusi in casa tante ore.

Perché il sole è così importante?

Il sole è fondamentale per la nostra vita.

Tutti facciamo esperienza di quanto influenzi il nostro umore, ma forse conosciamo meno gli effetti sul nostro organismo.

Parlando di vitamina D ad esempio – fondamentale perché contribuisce al normale sviluppo di ossa e denti e al corretto funzionamento del sistema immunitario – forse non sapete che essa è sintetizzata dal nostro organismo in seguito all’esposizione alla luce solare.

Anche io prima di diventare mamma non avevo idea della reale importanza del sole.
Poi, una volta diventata mamma, ho capito.

Il sole però non basta.Il sole non basta perché l’indicazione dei pediatri è di non esporre il neonato alla luce diretta del sole fino ai 6 mesi.  Inoltre dopo i 6 mesi se esponiamo il bimbo al sole, lo ricopriamo giustamente di filtri solari che riducono drasticamente la produzione cutanea di vitamina D.

Ecco perché i pediatri raccomandano l’integrazione di vitamina D costante e giornaliera sin dalla nascita almeno fino ad un anno di età, e anche oltre particolarmente nei mesi invernali.

Io non sono stata tanto diligente con il mio primo figlio, ma con il secondo e il terzo ho seguito e sto seguendo queste indicazioni senza mai sgarrare un giorno.

Se spesso i pediatri hanno un loro modo soggettivo di valutare moltissimi aspetti della salute dei bambini, la raccomandazione di integrare la vitamina D è condivisa unanimamente.

Esistono diversi integratori di vitamina D, solo alcuni però sono studiati specificamente per il bambino già dai suoi primi giorni di vita. Il mio pediatra mi ha consigliato (il mio consiglio è) Ditrevit forte di Humana, indicato sin dalla nascita, privo di additivi, conservanti e glutine. Ditrevit forte contiene inoltre DHA, un acido grasso  polinsaturo semi-essenziale della serie Omega 3.

Potersi fidare del proprio pediatra è molto importante. Il nostro mi ha sempre dato ottimi consigli e mi ha aiutata a vivere in modo più sereno la mia maternità anche nei momenti di maggiore dubbio.
E sono felice di aver fatto miei tutti i suoi brillanti insegnamenti e consigli. Probabilmente, senza il suo aiuto, i momenti vissuti sarebbero stati molto ma molto più complicati.

<Post in collaborazione con Humana>

©MammaCheVita - Tutti i diritti riservati

You may also like

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.