Home LifeFamily Cento giorni ancora…

Cento giorni ancora…

by Giada Lopresti

È così che incoglio iniziare il mio personale conto alla rovescia verso quello che sarà uno dei giorni più importanti della mia vita e che segnerà un nuovo bellissimo traguardo nella storia della mia famiglia: il mio matrimonio. Si… avete letto bene… in casa MammaCheVita è momento di preparativi, confetti, bomboniere, ristorante, ecc… perché il 13 luglio 2015 io e il meraviglioso papà dei miei ometti pronunceremo il fatidico SI.

Dopo quasi otto anni insieme, dopo aver superato difficoltà e scalato montagne che sembravano insormontabili, dopo due splendidi bambini che sono la nostra gioia più grande, anche per noi è arrivato il momento di diventare una bellissima famiglia a tutti gli effetti.

Non ricordo da quanto tempo ho sognato questo momento, probabilmente la prima volta che ho pensato al mio matrimonio ero poco più di una bambina. Sognavo l’abito bianco, gli anelli, il velo, i fiori, sognavo tutto come se fosse una fiaba, con gli occhi di una bambina che si rivede principessa da grande e che si realizza nella vita sposando l’uomo perfetto. Quando sei più piccola tutto quello che vedi, che immagini e che desideri è perfezione e anche se la vita delle volte riserva delle sorprese che ci impediscono di raggiungerla, per quanto mi riguarda ho tutto quello che vorrei.

I preparativi ormai si svolgono da mesi ed è anche per questo che il mio blog in alcuni momenti è passato un pò in secondo piano, ma essendo praticamente a buon punto, non volevo aspettare oltre per condividere con voi questo momento. Attendere questo giorno come insieme abbiamo percorso la gravidanza di Vincenzo, godere di questi momenti per arrivare al risultato finale e dividere un pò della mia felicità con chi mi vuole bene.

Sono in ansia? Al momento no. Sono preoccupata? Forse un pochino. Come voglio vivere tutto questo? Circondata dalla serenità della mia famiglia e dei nostri cari. Dopo la nascita dei miei figli questo è l’unico altro momento che ho desiderato vivere da una vita (come credo ogni donna) e ogni tanto immagino come potremmo essere noi quel giorno, come potranno essere belli i miei bambini. Ed è per loro che questi preparativi sono ancora più speciali.

La ricerca del loro abito sta diventando ben più ardua della ricerca del mio vestito. Sono piena di idee, completi visti e desiderati, ma ammetto che vestirli non sarà affatto facile. Il mio sogno? Vedere i miei bambini camminare insieme a me nella navata della chiesa, vederli vestiti uguali uno di fianco all’altro… mi emoziono già al pensiero. Ma il dubbio c’è: Vincy per allora camminerà? Una settimana dopo compirà un anno e io sto pregando che almeno lui non aspetti i 15 mesi per muovere i primi passi.

Vorrei vestirli di bianco, come due angioletti, ma se Vincy gattona? Allora ho pensato di acquistare un completo come l’abito del papà, ma significherebbe scoprire in anteprima il vestito dello sposo. Insomma se continuiamo così sarà tutto pronto tranne che per loro, e mi ridurrò a vederli sfilare in pannolino e cravatta…. ve li immaginate?? Io muoio all’idea! XD.

Le domande e i dubbi sono tanti, ma come sempre so che sarò spalleggiata in consigli e idee da chi ci è passato prima di me e avrà voglia di dirmi la sua condividendo con me i suoi pensieri.

Inutile dire che quel giorno vorrei fosse perfetto per noi due e per noi quattro e nella speranza che sia così, inizio questa avventura contando da meno cento.

100 giorni countdown matrimonio

©MammaCheVita - Tutti i diritti riservati

You may also like

1 comment

Wedding countdown: 90 giorni | MammaCheVita 13 Aprile 2015 - 16:50

[…] così che infatti sono trascorsi già dieci giorni dal mio primo post, dal “nostro” pubblico annuncio su quello che, tra novanta giorni appunto, ci […]

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.