Home LifeBe a mom Positività ed equilibrio, gli alleati per la vita.

Positività ed equilibrio, gli alleati per la vita.

by Giada Lopresti
Al giorno d’oggi la maggior parte delle persone tende a paragonare la propria forma fisica e il proprio aspetto con quello dei personaggi famosi, in vista o comunque conosciuti soprattutto nell’ambiente dello spettacolo. Molti però non si soffermano a pensare che invece di paragonare solo il loro peso e la loro parte estetica dovrebbero anche valutare le, molte volte, notevoli differenze nello stile di vita che distingue i vari soggetti.
Credo che lo stereotipo di donna perfetta sia ormai superato: la misure, le forme, l’aspetto, sono tutte caratteristiche di bellezza soggettive. Una ragazza può avere delle curve pronunciate, essere curata nel suo aspetto ed essere bella mentre un’altra taglia 38 ma più trasandata può essere meno piacevole alla vista. La bellezza comunque sta anche negli occhi di guarda, questo è fuori dubbio.
Il problema del giudizio da parte di se stessi e degli altri sul proprio aspetto dal mio punto di vista lo soffre di più la fascia adolescenziale perché bombardata di continuo da false prospettive e visioni sull’aspetto fisico dai genitori, dalle compagnie e dalla società che il più delle volte li fa crescere troppo in fretta e con una visione della vita troppo contorta e costruita.
Io personalmente ho sempre avuto un rapporto conflittuale con il mio peso e la mia forma fisica, faccio parte di una di quelle 7 donne su 10 che non si accettava e non si piaceva per una serie infinita di motivazioni, quasi tutte stupide e basate sullo stereotipo di donna taglia 38.
Ci sono stati però periodi della mia vita, dove i miei impegni sia personali che lavorativi non lasciavano spazi ai pensieri e così riuscivo a trovare e ritrovare un equilibrio nella mia forma fisica, nel mio aspetto e nel mio peso che mi faceva sentire bene con me stessa.
Tutto poi è cambiato e si è “deformato” con un test di gravidanza, e quel giorno ha cambiato la mia vita. Per il bene della mia salute e del mio bambino ho smesso di fumare, ho iniziato a mangiare sano, con degli orari da rispettare e solo quello che non mi facesse incorrere in nessun tipo di problema fisico o alimentare. Fu così che nell’arco dei nove mesi, nonostante io fossi stata molto attenta e avessi persino iniziato a fare attività fisica per gestanti quali nuoto e camminate chilometriche, arrivai al capolinea con un aumento di peso rispetto alla partenza, di quasi 30 kg. Ad esclusione di quelli lasciati in sala parto
(circa una decina) iniziai a perdere peso solo dopo 10 mesi, grazie ad una costante attività fisica. Dopo qualche mese di risultati notevoli, ho visto su un’altro test una seconda linea rosa…un’altra gravidanza. I chili accumulati nella prima non erano ancora stati persi eppure ho cercato di non demoralizzarmi e accettare con serenità questa seconda trasformazione del mio corpo, perché mi sono resa conto che è un cambiamento fisico assolutamente normale.
Ad oggi, al sesto mese di gravidanza, non sono magra e non sono grassa, ma sono bella: io mi vedo bella! E dopo tanto tempo e dopo aver valutato tante diverse situazioni messe a confronto ho capito che è questo quello che conta.
Per accettarsi e farsi accettare bisogna solo essere positive verso se stesse e verso il rapporto con il proprio corpo. Punirsi nei confronti del cibo e pretendere di diventare magre e belle non seguendo una dieta equilibrata e senza un adeguato esercizio fisico, non porta nulla. Pretendere di stare bene fisicamente ed avere il peso desiderato senza avere le giuste accortezze verso se stesse è impossibile e soprattutto molto faticoso anche a livello mentale.
É utile prendersi cura di se stesse cercando di uscire dai circoli viziosi quali le chiacchierate con le amiche, le battute del partner e dare meno importanza e retta a quello che i media ci trasmettono ogni giorno. Si può quindi chiedere alla propria famiglia, ai propri amici, al partner di essere sostenuta per evitare di essere circondata da discorsi imbarazzanti sul peso (chiamate comunemente fat talks), questa soluzione può aiutare ad accrescere anche il proprio benessere nella vita.
Io ho avuto la possibilità di leggere ed esaminare il Positivity Plan che Kellogg’s Special K ha preparato secondo sondaggi e statistiche effettuate su centinaia di donne, e sposo in pieno ogni singolo consiglio che questa azienda da a tutte quelle donne che hanno una visione sbagliata del loro aspetto e delle soluzioni per migliorarlo. Quello che questo “programma di positività” cerca infatti di farci capire è che una vita sana e l’amore verso se stessi aiuta a essere positivi e ad accettarsi sempre e comunque sposando lo stile di vita perfetto, e proprio questa positività, argomento fondamentale per sentirsi bene con se stesse ed essere invogliate al cambiamento e alla costanza, è un punto fondamentale per avere successo nei propri obiettivi che vanno perseguiti un passo alla volta, per poter ottenere il grande risultato alla fine del percorso.
Anche pensare alla soddisfazione provata a distanza di tempo per il raggiungimento del traguardo prefissato è un ottimo modo per essere positivi ed avere successo in quello che desideriamo essere.
L’impegno, il rispetto e l’amore verso la propria persona può portare a grandi risultati, e questo tante volte non significa privarsi con forza di qualcosa che ci piace perché esistono anche grandi aziende produttrici di prodotti alimentari che appoggiano e sostengono questo stile di vita, e che seguono e sostengono soprattutto le donne nel loro benessere fisico e alimentare, aiutandole ad ottenere i risultati desiderati ed a mantenerli nel tempo facendole sempre sentire bene e adeguate nel proprio corpo.
©MammaCheVita - Tutti i diritti riservati

You may also like

4 comments

Marina damammaamamma 3 Aprile 2014 - 18:29

Anche tu hai cambiato la grafica del blog, bello, mi piace!

Reply
Giada Lopresti 3 Aprile 2014 - 21:55

Si si, era da un po’ che ci pensavo ma non avevo un idea precisa sull’header (grazie Fra:*) oltre a zero tempo! quando poi si è mosso qualche spunto ho provato a buttare giù un idea che piano piano ho modificato e concretizzato fino a trovare il tempo tra la notte fonda e la mattina prima dell’alba e sono onestamente soddisfatta dei miei risultati. Ho sacrificato il mio sonno per qualcosa per cui ne è valsa davvero la pena :*

Reply
Rachele kaelle 3 Aprile 2014 - 22:40

Tu sei bella e la gravidanza ti dona!! 🙂 p.s mi piace molto il nuovo look del blog, brava!! Un bacione

Reply
Giada Lopresti 3 Aprile 2014 - 23:18

E tu sei troppo gentile <3 ma se mi dici così rischio di passare il resto della mia vita a fare figli XDXD scherzo eh!! Comunque sono felice che ti piaccia il nuovo look. Dai un bacio al mio piccolo amore e uno grande per te :*

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.