Home Handmade Frittelle di carnevale.

Frittelle di carnevale.

by Giada Lopresti
So che il mio non è un foodblog e che ad oggi non ho mai presentato dei piatti cucinati da me ma avvicinandosi il momento di andare a casa la nostalgia si fa più viva e per anticipare il profumo delle feste milanesi che ci aspettano, ho deciso di provare a preparare per la prima volta i tortelli (comunemente chiamate frittelle) di carnevale, dolce tipico dell mie zone.
Le propongo perchè sono davvero piaciute a tutti quanti, piccolo Cesare compreso (anche Boh ha apprezzato, garantito!) e siccome la ricetta è molto semplice e il tempo da dedicargli non è molto ho pensato di condividerla per rendere felici i golosi e soprattutto i più piccoli.
Ingredienti per l’impasto:

  • Burro 100gr
  • Zucchero 100gr
  • Latte 250ml
  • Farina 300gr
  • Vanillina 1 bustina
  • Limone la buccia grattuggiata di uno
  • Uova 8 intere e 2 tuorli
  • Lievito chimico in polvere 1/2 bustina
  • Sale un pizzico
  • Olio di semi q.b (per la cottura)
Ingredienti per cospargere:
  • Zucchero q.b.
In un tegame di medie dimensioni mettere il latte, il burro, lo zucchero, la vanillina, il sale e la scorza di limone. Amalgamati gli ingredienti con un cucchiaio di legno, portare ad ebollizione e quando avrà raggiunto il bollore, togliere il tegame dal fuoco. 
Versarci la farina setacciata insieme al lievito (per il lievito io ho usato il vanigliato il polvere per dolci). Mescolare tutti gli ingredienti fino ad ottenere una palla di pasta compatta. 
La ricetta originale prevede di rimettere il tegame sul fuoco mescolando il tutto, un paio di minuti fino a veder comparire una patina biancastra (ma a me non è comparsa) quindi la prossima volta credo salterò il passaggio.
Trasferire il composto in una casseruola abbastanza capiente e lasciare intiepidire il composto. Quando si sarà intiepidito, aggiungere impastando o mescolando un uovo alla volta facendo attenzione a farlo assorbire bene dall’impasto prima di aggiungere l’uovo successivo.

Messe tutte le uova e i tuorli il composto dovrebbe essere simile ad una pastella densa: fluido ma non liquido.
In un tegame dai bordi abbastanza alti mettere l’olio di semi (io ne ho usato un litro e 1/2) e portarlo a circa 170°. L’olio non deve essere troppo bollente, di fatti l’impasto non dovrà dorare subito ma lentamente in modo da non lasciare l’interno della frittella crudo. Per fare la prova dell’olio e della cottura potete prelevare un pizzico di impasto e provare a cuocerlo.

Per cuocere le frittelle bisogna prelevare l’impasto con un cucchiaio ed aiutarsi a farlo cadere nell’olio con un’altro. Io personalmente mi sono regolata sia per la cottura che per la quantità d’impasto da friggere per ogni frittella, dopo averne preparare 4/5 e lasciate un appena raffreddare, le ho aperte e assaggiate per vedere se potevano andare bene e ho continuato con la rimanenza dell’impasto.
La ricetta originale prevede di prelevare con un cucchiaio una quantità grande come una noce e una volta fatta cadere nell’olio, rigirarla dopo aver contato fino a cinque facendo la stessa cosa dall’altro lato per far si che entrambi i lati gonfino in egual modo.

Le frittelle verranno girate e prelevate con una schiumarola e lasciate scolare dall’olio in eccesso su della carta da cucina, una volta sgocciolate le si faranno rotolare nello zucchero e saranno pronte per essere mangiate.
Mi auguro di avervi dato una buona idea per trascorrere un carnevale un pò più dolce soprattutto in compagnia dei più piccoli.
Per chi fosse interessato alla ricetta originale, la trovate su GialloZafferano a questo link.
©MammaCheVita - Tutti i diritti riservati

You may also like

6 comments

koko pi 2 Marzo 2014 - 16:02

Gnamgnam!! Troooooppo buone! Sei stata davvero brava! ^_^

Reply
Mamma Che Vita 2 Marzo 2014 - 18:24

Grazie Koko e credimi che sono proprio ottime!

Reply
mammapiky 2 Marzo 2014 - 17:54

Mamma che gola mi hai messo! Mi manca burro e latte altrimenti proverei subito!

Reply
Mamma Che Vita 2 Marzo 2014 - 18:25

io ho praticamente sempre tutti quegli ingredienti in casa e quindi ho tentato per passarmi il tempo e devo dire che la ricetta è fantastica!

Reply
Vivy 2 Marzo 2014 - 19:17

mmmm che bontà! 😀

Reply
Mamma Che Vita 4 Marzo 2014 - 22:50

Effettivamente, modestia a parte, ERANO squisite! XD

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.