Home LifeFamily Tempo, gioco e fantasia.
Anteprima Tempo, gioco e fantasia post Play-Doh Town

Tempo, gioco e fantasia.

by Giada Lopresti

Nonostante sia ritornata ad essere una mamma H24 già da più di un mese, mi capita spesso di non riuscire ad avere il giusto tempo da dedicare ai miei figli.
Il fatto che siano ancora in un età nella quale solo uno supera di poco i tre anni, mi fa capire che probabilmente a settembre la gestione di tre pargoli non sarà proprio una passeggiata: il tempo che potrà essere quasi totalmente assorbito dal neonato, i fratelli maggiori che vorrebbero passarne di più insieme a me o al nuovo arrivato, la gelosia possibile che potrebbe insorgere dopo l’entusiasmo e la scoperta della novità.
Tutto questo mi aiuta e mi porta a programmare spesso e volentieri le mie giornate in modo tale da cercare di vivermi al meglio gli ultimi mesi di noi quattro senza però tralasciare i miei compiti di mamma.

Spesso sono anche molto autocritica nei confronti di me stessa e proprio per questo lascio quasi sempre che siano gli altri ad avere un giudizio più o meno positivo su di me. Le opinioni che però per me di più contano sono da sempre quelle di marito e dei miei figli.
Nonostante io spesso e volentieri mi lamenti del marito (che moglie petulante sarei se non lo facessi) è sicuramente grazie al suo aiuto se io ad oggi riesco a fare quasi tutto nelle mie misere 24 ore. Se passo del tempo in più con i miei bambini è anche grazie a lui che, da buon compagno, si prende carico delle faccende domestiche per permettermi di giocare di più con i nostri figli. Ed è così che, nonostante da mamma ne avessi sempre avuto il timore e ad oggi onestamente mi chiedo perché, ho iniziato a riscoprire il modo della pasta modellabile grazie a mio figlio.

Play-Doh Town vasetti Play-Doh

Da bambina tra l’altro l’ho sempre adorata (trovatemi un bimbo che non la ami!) ma l’ansia da mamma chioccia mi ha quasi sempre “impedito” di essere razionale sulla scelta e l’acquisto di alcuni giochi. Poi ci hanno regalato la Play-Doh Town e non ho potuto fare a meno di cedere alla tentazione di riprendere in mano quella che nell’infanzia era una passione.
Studiata ad hoc per i più piccoli, Play-Doh è in grado di accompagnarli nella crescita in modo divertente, creativo e formativo. I bambini hanno davvero l’imbarazzo della scelta, i vasetti a disposizione sono tantissimi e coloratissimi e le modalità di gioco praticamente infinite. È l’ideale per sviluppare la creatività e incoraggiare lo sviluppo manuale dei più piccoli proprio perché è sicura al 100% nella sua formulazione priva di qualsiasi sostanza tossica o nociva per i bambini.

Io e mio figlio abbiamo giocato insieme per un tempo che ad oggi sembra indefinito. Mi ha chiesto di creargli città del poliziotto e di aiutarlo a ritagliare le varie formine per comporre i pezzi del suo amichetto baffuto e lo devo ammettere: ci siamo divertiti un sacco.
L’ho lasciato giocare da solo dopo esserci divertiti insieme e osservandolo ho capito che realtà molto probabilmente è un gioco che fa spesso anche all’asilo perché sapeva già dove mettere mani, sapeva cos’era e si divertiva… si divertiva da matti.

Play-Doh Town poliziotto

Ho avuto quasi la stessa sensazione di quando si acquista un libro nuovo della quale hai appena letto la trama. Osservavo Cesare tutto intento nel creare la sua storia e i suo personaggi fantasticando come poche volte gli ho visto fare e ne sono rimasta contenta.
Delle volte infatti mi dimentico di quanto fosse favoloso essere bambini e quanto questa innocenza facesse bene all’umore. E da questa esperienza, da un semplice gioco che mi ha aperto decine di porte da bambina e che adesso ne sta aprendo a mio figlio, ho capito che spesso è meglio lasciar decidere a loro se e cosa fare perché spesso, sono molto più maturi e sicuri di quello che crediamo.
Quella nostra prima volta è stata sempre per me una fonte inesauribile di creatività e divertimento intelligente, che mi ha aiutato ad unire l’utile al dilettevole per far crescere bene mio figlio. E non avrei potuto dare a me e mio figlio una scusa migliore per passare del tempo insieme: giocando e inventando appassionanti e avvincenti storie dettate solo dalla nostra e dalla sua immaginazione.

Play-Doh Town plastilina Play-Doh

Play-Doh

#PlayDohTown #HasbroIt

©MammaCheVita - Tutti i diritti riservati

You may also like

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.