Home LifeBe a mom Notti insonni.

Notti insonni.

by Giada Lopresti
Che i genitori che hanno dei figli piccoli che li facciano dormire tutta la notte siano rari, si sa. Come si sa che la maggior parte di noi ha affrontato anche fino a 10 risvegli stile morto che cammina in piena notte per un pianto, un malanno, o qualsiasi altra cosa che impedisca ai piccoli un sonno sereno. 
Io faccio parte della prima categoria, anche se non mi posso lamentare di aver mai fatto notti in bianco perché non voleva dormire, perché aveva le coliche o quant’altro, solo risvegli. Anzi è addirittura capitato in qualche rara (se non rarissima) occasione che non si svegliasse nemmeno una volta durante la notte e che quindi mi regalava nottate di recupero che facevano bene a corpo e mente.
Il nostro più grande problema di notte però sono stati da sempre i denti: la dentinzione di per se non ha mai creato dei grossi fastidi o disagi come febbre, dissenteria, inappetenza, forse alcuni di questi sintomi sono comparsi in una singola occasione e comunque non in modo evidente, ma nonostante i sintomi fisici non facevano la loro comparsa, il fastidio alle gengive era tale da non farlo riposare tranquillamente. 
Una cosa che invece non è mai, ovviamente, mancata sono i litri e litri di saliva. L’eccessiva salivazione, soprattutto durante il sonno, mi ha sempre informato infatti dell’imminente taglio della gengiva; nel caso di Cesare infatti circa dopo una settimana dalle comparse delle gigantesche macchie di bava sul cuscino, il dente faceva la sua comparsa all’esterno della gengiva.
Un lato positivo della dentizione di mio figlio è che non ha mai messo il dente ma ha sempre messo i denti: già perché i bianchi hanno sempre fatto comparsa in coppia e questo ha “dimezzato” i fastidi a Cesare. Non essendo però già dei fan del dormire tutta la notte durante l’eruzione dei denti, i risvegli diventavano un incubo vero e proprio. Questa è stata anche una fase in cui abbiamo scoperto il co-sleeping per un quieto vivere comune. 
Anche negli ultimi giorni Cesare ha avuto parecchi risvegli anche bruschi o accompagnati da pianto nella sua prima fase di sonno e non riuscivo a capirne il motivo. Una sera addirittura ho dovuto cedere e metterlo a letto con me da subito perché non ne voleva sapere in nessun modo di stare tranquillo nel suo lettino, e io non potevo decisamente obbligarlo. Solo che non riuscivo a capire che cosa avesse che lo infastidiva, di fatti avevo notato che stringeva spesso la gengiva per grattarsela ma non stava sbavando come le altre volte.
Essendo però che il 19 marzo mi aveva degnato uno sguardo all’interno della sua bocca, mi ero accorta che un molare aveva appena bucato, e avevo avuto il dubbio potesse essere qualche altro molare in uscita, ma in mancanza di sintomi e non essendo un bimbo che ti spalanca la bocca volentieri, stavo per escludere la dentizione. Ieri con un trucchetto però, sono riuscita a distrarlo abbastanza per controllare la bocca sia nella gengiva sopra che in quella sotto, e cos’ho scoperto? Tre molari già fuori da un pezzo e uno che probabilmente tra oggi e domani verrà fuori perché la gengiva era tiratissima. 
Da una parte mi sono rincuorata perché sono riuscita ad arrivare al nocciolo del problema e so che il suo fastidio notturno è solo momentaneo ma dall’altra mi chiedo: ma sto povero bambino può mettere fuori quattro denti per volta?! E’ un massacro! Ma è vero anche che così si toglie il pensiero e via…
Data la scoperta, ho provato ad usare per la prima volta la pomata Dentinale per cercare di alleviare le sue pene su quella gengiva rosso fuoco e gonfia in maniera impressionante ma credo che non me l’abbia sputata addosso solo perché non lo sa fare ma il suo sguardo, CREDETEMI, diceva tutto! A questo punto non so se provare ad acquistarne altre oppure lasciare che i dentici seguano il suo corso come hanno sempre fatto. 
Io nel frattempo spero di ritrovare il sonno prima dell’arrivo di Boh altrimenti posso ritenermi una bis mamma tendente a diventare una mamma matta da legare, e allora li si che potrò affermare a pieni polmoni: MAMMA CHE VITA!
©MammaCheVita - Tutti i diritti riservati

7 comments

Anonymous 5 Aprile 2014 - 14:43

ciao, con mio figlio di 15 mesi mi trovo nella stessa situazione (anche se lui non dorme da quando è nato e con i denti la situazione è solo peggiorata…lui ne fa 2 alla volta ma per ora ne ha fatti solo quattro, 2 in arrivo per cui mi aspettano ancora MOLTE notti insonni)..io ho provato di tutto: dentinale, alovex, chamodent, erbe sonnifere, melatonina, viburcol, l’unica cosa che funziona un po’ è il nurofen che do a dosi bassissime (2 ml) quando proprio si sveglia e comincia a strusciare la bocca contro di me…segno evidente del fastidio in zona incisivi… mah, spero che torni a dormire presto!

Reply
Giada Lopresti 5 Aprile 2014 - 16:43

Hai appena bocciato la mie alternative di acquisto!!! Vorrà dire che farò fare il suo corso ai suoi dentini sperando che le sue pene (e le mie) finiscano presto! In bocca al lupo allora :**

Reply
mammapiky 5 Aprile 2014 - 17:43

E pure la mia!

Reply
koko pi 5 Aprile 2014 - 21:42

Io non ho mai capito se i miei bimbi soffrissero o meno male alle gengive…da quando sono nati hanno dormito malissimo ogni notte della loro vita! Altro che notti di recupero!! Aiuto!! 🙁

Reply
Giada Lopresti 5 Aprile 2014 - 22:54

Non mi dire così KoKo 🙁 se no mi fai passare la voglia di partorire XD

Reply
Marina damammaamamma 5 Aprile 2014 - 22:58

Io usavo il dentinale alla camomilla…. ma non è che funzioni molto…
non c’è speranza … devi solo aspettare che spuntino… gli ultimi denti (i canini) sono spuntati tutti e 4 insieme… e mi hanno regalato 3 mesi di notti da incubo….. ora mi mancano gli ultimi 4 denti e poi abbiamo finito…evviva …

Reply
Giada Lopresti 5 Aprile 2014 - 23:11

Ecco appunto….lasciate ogni speranza o voi che entrate… Il mio problema non è svegliarmi ogni 10 minuti (ormai sono in simbiosi con il mio orologio biologico) ma vedere lui tanto insofferente poverino. Però purtroppo è una fase che passano tutti e mi rendo conto che ci vuole solo tanta pazienza. Stringiamo i denti (per essere un po’ ironici)!!!
:**

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.