Home Maternità I dubbi della gravidanza
Anterpima dubbi in gravidanza

I dubbi della gravidanza

by Giada Lopresti

Molte donne sentono di essere in dolce attesa ancor prima di eseguire un test di gravidanza. Qualcosa nella mente e nel corpo della futura mamma inizia a mutare e una donna se ne accorge.
Le più scettiche, impaurite o incredule, acquistano una serie infinita di test di gravidanza in farmacia e, dopo il decimo positivo, iniziano finalmente a credere che non sia tutto un sogno. Spesso ci si proietta con la mente a nove mesi più tardi, a quanto saranno lunghi, alle sensazioni ed emozioni che questo grande cambiamento porterà nella propria vita. E come non gioire del miracolo nel quale ci si sta avventurando? Ma non tutte le future madri vivono questi momenti e l’attesa allo stesso modo.

Eseguii il mio primo test al secondo giorno di ritardo. Molti di quelli in commercio hanno un’affidabilità molto alta già dal primo giorno di ritardo e anche se non eseguito con la prima pipì del mattino.
Quel giorno ero di riposo dal lavoro, ma decisi di passare comunque un pomeriggio in città perché era un periodo di alti e bassi e avevo voglia di stare con degli amici. Ma avevo un pensiero che mi tormentava. Una vocina che nella testa continuava a dirmi: “vai in farmacia e acquista un test“. La mia paura era alle stelle.
Sapevo che nonostante avessi un ritardo minimo (che poteva essere causato da un sacco di fattori) e nonostante fossero le sei di sera (e quindi le passeggiate al bagno erano state molte nell’arco della giornata) quel test sarebbe stato positivo.
Presi il coraggio a due mani e, nonostante il terrore echeggiasse in ogni cellula del mio corpo, andai nella farmacia di fiducia e acquistai una scatola con due test perché sapevo che, in quel momento, avere la certezza sarebbe stato rassicurante.

Entrai, acquistai e mi diressi spedita verso il bar che frequentavo. Feci il test in un bagno pubblico e nemmeno così pulito, ma io avevo fretta di sapere.
Feci la pipì più importante della mia vita e spuntò una linea rosa poco “accesa” ma presente e, in quell’istante, mi sentii mancare la terra da sotto i piedi. Camminai per due ore con le lacrime agli occhi non sapendo dove stessi andando fino a che, dopo essermi sfogata per la sorpresa, il mio umore mutò all’improvviso: dopo nove mesi sarei diventata mamma, cosa poteva esserci di brutto in questo?
Lo dissi a quello che ai tempi era il mio ragazzo (mio attuale marito) e mi ricordo perfettamente il suo sguardo e il suo stupore. Io avevo avuto molte ore a disposizione prima di comunicarglielo e avevo fatto in tempo ad ammortizzare il colpo, ma lui era scioccato.

Dopo qualche giorno iniziammo ad abituarci all’idea e decidemmo di muoverci per gradi: le analisi, le prime visite, dirlo ai futuri nonni.

Come probabilmente ogni mamma in dolce attesa iniziai ad acquistare riviste, a navigare su internet, a cercare informazioni di ogni tipo su tutte le fasi della gravidanza. Volevo sapere come cresceva il bambino, cosa in quel momento si stava formando, quali erano i progressi del mio pancino… che presto non sarebbe stato più tale. Scoprii come, settimana dopo settimana, cambiamo assieme al nostro bambino. Il Calendario della Gravidanza del sito Nestlé Baby ci accompagna proprio lungo questo meraviglioso viaggio, con tanti consigli e curiosità sull’evoluzione della gravidanza. Consultabile settimana dopo settimana, racconta la fase di sviluppo del bambino, i mutamenti nel tuo corpo, la nutrizione consigliata e alcuni altri utili suggerimenti. Sarà divertente ritrovarsi nelle fasi descritte nei minimi particolari e, magari, sbirciare quelle successive.

Probabilmente la gravidanza è stato il periodo della mia vita dove ho letto di più in assoluto.

E leggendo, ho scoperto che durante la gravidanza e l’allattamento è importante, sia per noi che per il bambino, assumere tutte le sostanze di cui si ha bisogno attraverso un’alimentazione equilibrata. Per questo trovo molto utile l’attività “Nutrirsi da Mamma”, un programma nutrizionale personalizzato che accompagna la donna mese dopo mese nei periodi di pre-concepimento, gravidanza e allattamento. Basta registrarsi al sito, indicare lo stato in cui ci si trova e, in poco tempo, ricevi un programma studiato dai nutrizionisti A.I.Nut.

I dubbi della gravidanza

©MammaCheVita - Tutti i diritti riservati

You may also like

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.