Home LifeFamily Una tartaruga Cloud B per amica

Una tartaruga Cloud B per amica

by Giada Lopresti

Quando si parla di amicizie, spesso non riesco a non pensare quanto ancora siano piccolini i miei bimbi per avere dei veri amici. Per quanto riguarda Vincy è ovviamente troppo piccolo per aver ancora legato con qualcuno al di fuori della mamma, del fratellino o del papà. Dalla sua ha però un carattere molto solare e questo lo porta a riuscire a stare con tutti senza particolari eccezioni o comportamenti poco espansivi.
Cesare invece è già più grndicello e benché credo che per riuscire a capire il vero valore dell’amicizia debbano passare ancora parecchi anni è in una fase, complice anche l’asilo, in cui riesce a passare i primi veri momenti con i suoi coetanei riuscendo quindi ad iniziare ad esplorare questo bellissimo mondo e il legame che ne consegue.

Inutile dire che auguro a miei figli di riuscire un giorno a conoscere a fondo questo sentimento che lega due persone apparentemente estranee in un modo molto profondo e unico e, allo stesso tempo, spero che questo possa succedere anche tra di loro, superate ovviamente tutte le fasi che due fratelli trascorrono negli anni (direi quasi inevitabili) di gelosia, competizione, bisogni e attenzioni differenti, facendo si che possano diventare presto complici e inserparabili.

Cesare, che sempre di più cerca nel fratello un compagno di giochi, dall’essere molto generoso ha iniziato a subire la fase del “è mio” e il nostro principale compito è stato, ed è, cercare di fargli comprendere che tutto quello che è suo un giorno sarò del suo fratellino, che quello del fratellino lo più usare anche lui e che tra di loro non ci dovrebbero essere mio e suo. Spesso non è semplice riuscire a non far scattare in lui la gelosia nei confronti di Vincenzo che è frequentemente ricoperto di attenzioni volute dal momento, ma ovviamente si prova e, a furia di tentare, di volta in volta si ottengono ottimi progressi.
In merito alla condivisione dei giochi ce ne sono due in particolare che nell’ultimo periodo sono stati ottimi compagni del loro rapporto. Sono infatti comparse dove nuove ospiti in casa MammaCheVita: due come i miei bimbi ma che in realtà son state lo spunto giusto per avvicinarli ancora di più in momenti che fino a poco tempo fa non riuscivano a condividere insieme.

Snug Rug turtle tappeto cloud B Snug Rug tappeto Cloud B dettagli

Tutto è iniziato con l’arrivo di due tartarughe che hanno reso speciali il momento della nanna e del gioco dei miei bimbi.
Una di queste è enorme ai loro occhi (anche ai miei a dire il vero XD) ed è diventato un piccolo spazio gioco dove buttarsi insieme a giocare a batti le manine. Cesare ama sdraiarsi sul suo tappeto tartaruga e farsi coccolare dalla morbidezza del guscio appoggiando la sua testa su quella dell’enorme amica mentre guarda la televisione o appena si sveglia dal pisolino pomeridiano. Lo adoro ancor di più, quando si abbandona su quel grande cuscino e guardando suo fratello dice: “Vieni da me Vincy?“.
È cos’ che rimangono insieme infinito minuti senti a giocare o accoccolati tra loro, senza il pericolo che si possano far male soprattutto con qualche “momento” di foga del fratello maggiore. Vederli insieme così felici e uniti, sono uno spettacolo per i miei occhi.

Ed è dal gioco di giorno, che di passa a quello della notte

Twilight turtle cloud BRicordo perfettamente l’espressione dei miei bimbi la prima sera che “giocammo” insieme per la messa letto. Come di routine, mi recai in camera da letto per addormentare Vincy e, spenta la luce, il suo lettino e il soffitto si riempirono di stelle colorate. Fu un momento quasi magico.

Twilight turtle clou B di giorno

Vincy rimase incantato nel guardare curioso quelle stelle come se non avesse mai visto niente di più bello in vita sua e in me si accese una sensazione di rilassante piacere. Non c’erano rumori, non si percepivano suoni… eravamo solo noi e le stelle proiettate da una tartaruga peluches.
Vedendo la reazione di Vincy ed essendo che in quel momento Cesare era in fase bagnetto, chiesi a PapàCheVita di portare l’ometto più grande nella stanza per stare tutti insieme sdraiati sul letto a goderci quel momento e all’ingresso di Cesare nella stanza buia ci fu un “ooooh… le stelle!“.

Twilight turtle cloud B di notte

Da quella sera, ogni sera, passiamo mezz’ora del nostro tempo solo noi quattro, ad ammirare il guscio della nostra tartaruga che, insieme alle sue stelline, cambiano colore. Passiamo il nostro tempo a contarle e a cercare la luna.
Capita che Cesare in alcuni momenti le voglia prendere e, insieme al fratello, si attaccano allo schienale del letto per toccare quelle più vicine che vengono proiettate proprio dietro di noi. È un momento unico delle nostre giornate in famiglia, uno di quelli che ti porti nel cuore e che quando saranno grandi rimpiangerai di non riuscire più a vivere in loro compagnia, ma per adesso me li godo così, nella loro innocenza, nel loro modo speciale di essere fratelli, che li unisce in attimi di amore e amicizia, senza ne mio ne tuo, ma solo nostro.

Una tartaruga per amica Cloud B

In molti mi avete chiesto dove poter acquistare questi prodotti: cliccando qui potrete trovare la Twilight Turtles classic luce notturna, mentre qui il tappeto gioco. I prodotti CloudB saranno presto disponibili, oltre che nei rivenditori autorizzati già presenti nel territorio, anche nelle maggiori catene di negozio per l’infanzia.

©MammaCheVita - Tutti i diritti riservati

You may also like

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.