Home Life Le passioni si coltivano da piccoli

Le passioni si coltivano da piccoli

by Giada Lopresti
Questo è quello che mi disse un giorno il mio pediatra quando gli raccontai che Cesare si era innamorato del fonendo, tanto da farsi regalare un kit da medico giocattolo. Una passione che si coltiva da piccoli però non deve per forza essere un mestiere che, da grandi, potrebbe diventare il nostro futuro, ma nelle passioni si può includere ogni cosa e tra le tante che mi vengono in mente ci sono anche le passioni per i cartoni animati.
Sono abbastanza sicura che qualcuno si stia chiedendo: passioni per i cartoni animati?! Ma come si fa a coltivare una passione per i cartoni animati? Eppure, sperimentato sulla mia pelle, posso garantire che è così. Ricordo che quando ero bambina ci fu il boom di Sailor Moon. Non mi persi mai una puntata, un film, una sigla. E in tutto questo io non rimasi bambina, ma diventai adolescente e nonostante crescessi, continuai a seguire tutte le mie serie di cartoni preferite. Prima di diventare mamma ogni tanto nel mio tempo libero mi guardavo vecchie puntate della serie, oppure di altri cartoni che hanno costruito la mia infanzia: Ken il guerriero, Lady Oscar, Lupen III, e molti moltissimi altri. Adesso i cartoni invece li guardo insieme ai miei bambini e mi sto facendo una cultura tutta diversa: i generi sono un pò cambiati (anche perché la fascia d’età non permette altro) ma sono comunque piacevoli e di compagnia.

Un pò per sopravvivenza (lo ammetto, la tv salva le mamme) e un pò per divertimento, in questa casa il telegiornale è andato in pensione lasciando spazio ai più famosi Peppa Pig, Masha e Orso e Shaun The Sheep. Proprio quest’ultimo è sempre stato uno dei cartoni preferiti di Cesare, sia per i personaggi creati in semplice plastilina, sia per la sigla che tanto ci ha fatto ballare e sorridere da due anni a questa parte. Ecco perché, quando ho scoperto che dal 12 di febbraio c’è al cinema un film sulla pecora più pazzerella della tv, sto cercando di smuovere mari e monti per cercare di poterci portare Cesare per la sua prima esperienza davanti ad un mega schermo.
La sorpresa però, non sarà solo l’uscita del film, ma grazie ad una divertente iniziativa dell’azienda Z Generation di cui vi ho mostrato i miei acquisti tempo fa, fino al 2 marzo acquistando qualsiasi articolo presso uno dei loro punti vendita, potete conservare lo scontrino e, collegandovi al sito del concorso, avrete la possibilità di vincere uno dei premi in palio tra: dei buoni acquisto Z, i cerchietti lanosi con le orecchie di Shaun e persino i biglietti del cinema per andare insieme ai vostri bimbi a vedere uno dei sicuramente più divertenti film per bambini di quest’anno (chi conosce Shaun sa che è così).

Noi abbiamo ricevuto le orecchie proprio ieri e il nostro Shaun the Sheep time davanti alla tv è stato più divertente del solito. E poi chi mi dice che i miei bimbi, quando saranno grandi, non avranno degli splendidi ricordi di questi momenti, di questo cartone, così tanto da volerseli rivedere anche loro ogni tanto come faccio io con i miei, e magari lo faranno proprio in compagnia dei loro figli con i flashback della loro infanzia.

Seguimi anche su Facebook e gli altri canali social

Firma Giada

©MammaCheVita - Tutti i diritti riservati

You may also like

2 comments

Lisa Fregosi 26 Febbraio 2015 - 9:25

Ma che forte Vincenzo con le orecchie di Shaun!!!
Anche Dimitri adora il cartone e spero di riuscire a portarcelo al cinema!!!
La nostra unica volta è stata con peppa e vacanze al sole!!
Bacioni
Lisa

Reply
Mari 26 Febbraio 2015 - 10:08

Bellissimo Vincenzo con le orecchie… Noi ancora non siamo mai andati al cinema con Giulia, aspetteremo il prossimo anno!
Scusami per l’assenza ma sono stata presa dal trasferimento e della costruzione del nuovo blog. grazie mille. un abbraccio
http://emiliasalentoeffettomoda.com/

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.