Home Life Caldo estivo.

Caldo estivo.

by Giada Lopresti
Non so da voi, ma credo un  pò ovunque stando a quello che i telegiornali dicono, ma qui si inizia davvero  a soffrire il caldo. L’aria è già diventata irrespirabile, non si riesce a chiudere occhio senza lasciare un paio di litri di sudore sopra il cuscino, persino la doccia non porta refrigerio (soprattutto se susseguita dalla parte: mi devo stirare i capelli).
Ed è così che sto, ma proprio un pochino, iniziando a rimpiangere il mare.
Se fossimo “a casa” ci sveglieremmo la mattina e subito dopo una bella colazione, faremmo giusto una passeggiata di 5 minuti scarsi e potremmo già pucciare i piedi in riva al mare, sentire la sabbia umida della notte che ti si attacca sotto la pianta dei piedi per poi ripensare a lei quando, a mezzogiorno, camminare scalzi diventa impraticabile.
La gravidanza poi indubbiamente non aiuta: mi sento e mi vedo una balena. Il respiro è affannato, ogni sforzo risentito, e ormai fatico anche a giocare con mio figlio nelle ore più calde a meno che io non voglia rischiare di svenire da qualche parte, urge quindi una soluzione: urge piscina!
Da ieri infatti tutte le piscine pubbliche hanno finalmente riaperto, e si può dare quindi il via ufficiale ad una stagione di caldo anche in città. Bisogna solo armarsi di costume, asciugamano, tante bevande e il resto lo fai tutto in acqua! Certo è vero non sarà il mare, ma insomma chi se ne frega, l’importante è solo riportare la temperatura corporea ad un livello accettabile e il fiato corto stile aiuto sto per morire soffocata, in modo tale che ti si senta respirare non abbia il timore che tu abbia varcato la soglia dei 70.

Quindi che dire: benvenuta estate!

Bimbo che ha caldo
ps. Un consiglio per Boh: mammina…ascolta… fa veramente caldo, e la mamma non vede l’ora di vederti quindi se hai voglia di farti conoscere prima noi siamo tutti qui ad aspettarti…soprattutto io!
©MammaCheVita - Tutti i diritti riservati

You may also like

11 comments

mammapiky 8 Giugno 2014 - 17:10

Anche se non viviamo al mare, adoro l’estate questa qui…con il caldo che per molti e’ insopportabile mentre io ci sguazzo dentro . Sono da ricovero lo so! ;-)))

Reply
Giada Lopresti 9 Giugno 2014 - 21:44

Io da qualche anno lo sopporto davvero meno, poi sarà che delle ultime tre estati due le ho passate incinta e FORSE anche quello ha influito. Intanto vediamo di partorire e poi credo che alcune cose diventeranno sopportabili da sole… caldo compreso :****

Reply
La valigia di Vale 8 Giugno 2014 - 19:40

Pensa che, fino a ieri, stavo “a mollo” nel mare della mia adorata Sicilia e adesso, dopo una settimana di “fresco sole” sono tornata a Roma a morire di caldo 🙁

Reply
Giada Lopresti 9 Giugno 2014 - 21:46

Mamma mia, queste si che sono cose da non dire…Però ti capisco perchè anche io ho lasciato il mare per la città ma io al contrario non posso lamentarmi troppo perchè l’ho fatto per scelta.
:**

Reply
Vivi Z. 9 Giugno 2014 - 14:02

C’è un piccolo pensierino per te…se vuoi visita il mio blog…ciao!!!!

Reply
Giada Lopresti 9 Giugno 2014 - 21:56

vengo subito Vivy :****

Reply
rosy2550 9 Giugno 2014 - 15:39

Ciao mi sono appena unita al tuo blog! Anche quà da me in Sicilia fà un caldo terribile, è ufficialmente estate! Auguri per la tua gravidanza, ho un bimbo di 7 mesi, posso immaginare come ti senti l’anno scorso mi sentivo anch’io una piccola balena e alla fine della gravidanza non riuscivo nemmeno a muovermi e il caldo di certo non mi ha aiutato. Ti saluto se vuoi ti aspetto nel mio blog http://rosy8621.blogspot.it/

Reply
Giada Lopresti 9 Giugno 2014 - 21:48

Se hai un bimbo di sette mesi dovrebbe essere nato a novembre….che giorno? Cesare è nato il 25! E tra l’altro anche io abito in meridione però dall’altra parte del mare!! Passo di sicuro a trovarti sul blog..Grazie per esserti unita al mio…bacio :***

Reply
rosy2550 10 Giugno 2014 - 13:43

Ciao il mio Cristian è nato il 21 ottobre tra un pò farà 8 mesi, la data del parto era prevista per gli inizi di novembre il mio ginecologo era convinto, ma lui ha deciso di anticipare e la notte del 20 ottobre ho rotto le acque! Molto bello il tuo blog. Ti aspetto un bacio anche a te!

Reply
Chantal Mimi 9 Giugno 2014 - 17:14

Cara Giada km t capisco noi andiamo spesso a,casa dei nonni (i miei genitori) ke hanno una bellissima piscina in giardino e fino a sera c giochiamo alla grande!!! Poi la sera in quel di Lodi ( appartamento all’ultimo piano) aria condizionata!!! Se nn avessi il condizionatore nn potrei farcela a resistere!!! Nn riesco ad immaginare km faccia tu a,sopportare sto caldo kn il pancione!!! W il mare w la montagna e W chi ha inventato la piscina!!! 😊😉

Reply
Giada Lopresti 9 Giugno 2014 - 21:52

Ogni tanto mi soffermo a pensare che miliardi di donne hanno passato peggio di quello che passo io e che tutte ci sono riuscite….perchè io non dovrei? e così mi tiro su e vado avanti. Ma non ti nego che se i carcerati fanno le tacchette sui muri io cronometro i secondi fino al parto. Il caldo sta diventando allucinante e in queste condizioni diventa ancora più faticoso.
:***

Reply

Rispondi a Giada Lopresti Cancel Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.