Home LifeBe a mom Settimana 19: allattamento.

Settimana 19: allattamento.

by Giada Lopresti
La settimana appena trascorsa è stata piena di novità, ma sicuramente la più importante riguarda l’allattamento. Si perché in questa settimana ho iniziato a sostituire una poppata del mio latte con il LA. La domanda che può giustamente sorgere spontanea è come mai, visto che Vincy cresce così bene ma soprattutto così grande?
Intanto voglio sfatare il mito (perché ammettiamolo va sfatato) del non avere latte. Avendo infatti sostituito una sola poppata questo non è il mio caso, ma indipendentemente da tutto non esistono mamme che non hanno latte, ma più probabilmente bimbi che non si saziano sufficientemente e questo è il mio caso. Vincenzo infatti, come ho detto più volte è un vero mangione, e nonostante fosse praticamente attaccato tutto il giorno e quindi io avessi una produzione di latte da far invidia, tra la stanchezza e il poco sonno arrivavo alla sera che nonostante il latte ci fosse a litri, non saziava così tanto Vincy da permettere al mio corpo di rifarsi per la poppata successiva e quindi rimaneva attaccato al seno tutta la notte per compensare questa “fame”.
Confrontandomi con il pediatra ed essendo uno di quelli che consiglia l’allattamento fino al secondo anno di età, so che per lui è “stata dura” consigliarmi il latte artificiale soprattutto sapendo quando io ci tenga al fattore allattamento.
Mi ha così consigliato di sostituire solo l’ultima poppata della sera quella più “vuota” per riuscire a saziare il bambino in modo tale da permettermi di riuscire a riprendere, in quelle ore di pausa, una produzione migliore rispetto a prima. Ci ha tenuto a specificare che però avrei dovuto continuare ad allattare e che era molto importante che lo facessi sia per me che per il mio bimbo.
Onestamente all’inizio questa cosa non l’ho presa molto bene, ci sono voluti ben due confronti con il medico prima che accettassi di introdurre il LA. Può sembrare strano ma mi sono sentita inadeguata e onestamente fallita come mamma. Mi sono sentita in colpa per non essere in grado di dare al mio bambino quello di cui ha bisogno, e ammetto che non è stato affatto semplice abituarsi all’idea.
Dopo qualche giorno però, il tempo di prendere confidenza con questo nuovo modo di sfamare il mio bambino, ho capito che, almeno per il momento, sta facendo bene a lui e a me. La notte ho ripreso ad allattare senza problemi anche se ancora ogni tanto mangia di continuo, ma sicuramente molte cose sono cambiate in meglio per entrambi.
Mi rendo conto che avrei dovuto seguire i consigli delle amiche mamme quando mi dicevano che il riposo per una buona produzione è fondamentale, e io invece ho continuato a dormire poco. Sono felice però di aver risolto anche se con qualche difficoltà da parte mia.
Abituarsi all’idea non è facile, ma sapere che può essere una buona scelta mi fa sentire meno “cattiva” e un po’ più una buona madre. Sarà comunque difficile accettarlo soprattutto perché è un peccato non essere riuscita con Vincy come invece avevo fatto con Cesare.
Vincenzo settimana 19
©MammaCheVita - Tutti i diritti riservati

You may also like

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.