Home LifeBe a mom Settimana 13: l’amore.

Settimana 13: l’amore.

by Giada Lopresti
Arriva un momento in cui, nella crescita dei nostri figli, scopri l’amore nei loro sguardi. Quando infatti iniziano i primi sorrisi corrisposti, i primi sguardi “segugi, le prime attenzioni rivolte proprio a te, si viene travolti da quell’emozione e da quella sensazione che ti fa capire che il tuo amore “non è più” a senso unico ma bensì è un sentimento reciproco, un sentimento che viene sprigionato da ogni cellula del nostro pargolo, ma non per questo però bisogna dare un amore per scontato.
Amare infatti non è una cosa obbligatoria, scontata e credo nemmeno “naturale”, ma un sentimento che nasce da solo, che esplode in un determinato momento dominato dagli eventi e dalle situazioni. Quando ci innamoriamo la prima volta è come il primo bacio, non lo si dimentica mai. Ecco perché credo che anche l’amore per i propri figli sia simile. Non per tutti infatti il primo incontro è amore a prima vista, c’è chi si deve abituare e immedesimare in un ruolo che ancora non sente suo, c’è chi deve organizzarsi alla presenza di una piccola creatura che ha un bisogno continuo di attenzioni, c’è il fattore di dover scoprire una vita uova.
Proprio per questo è un amore che nasce dal nulla, senza un preavviso o una scadenza precisa. E come per le mamme vale per ogni persona: che siano zii, nonni, amici, conoscenti, parenti in genere. Non tutti sanno amare, non tutti sanno dimostrare l’amore e ognuno di noi ha un proprio modo per dimostrarlo (e per non dimostrarlo).
In questa settimana ho capito di potermi ritenere fortunata perché in ogni momento dove sono rimasta senza i miei figli, il mio pensiero felice erano loro e il loro amore. Perché io mi sento una mamma amata, sempre, senza escludere un solo momento. Mi sento amata da Cesare quando mi sorride, quando mi corre incontro, quando cerca le mie attenzioni, quando è geloso… sempre. E mi sento amata da Vincenzo, anche se ha solo tre mesi, perché quando mi guarda e quando mi sorride  è come se parlasse, se volesse dirmelo ma non sapendo parlare, fa brillare i suoi bellissimi occhi azzurri come delle stelle…e gli si illumina il viso.
In questi momenti tocco davvero il cielo con un dito e dimentico tutto quello che ho intorno. Vivere del sorriso e dell’amore dei propri figli credo sia la soddisfazione più grande e appagante dell’essere madre. In questo modo mi sento realizzata come mamma e penso che forse, il mio “lavoro”, lo sto facendo al meglio.
Vincenzo settimana 13
©MammaCheVita - Tutti i diritti riservati

You may also like

2 comments

mammapiky 22 Ottobre 2014 - 5:36

Ci sono momenti che solo a guardarli ci esplode il cuore, senti l’amore totalizzante che va verso di loro e che da loro e’ ricambiato. Ti guardano e i loro occhi dicono “mamma sei la mia vita”…in quei momenti ho la certezza del mio scopo qui!

Reply
MammaCheVita 27 Ottobre 2014 - 16:42

Non avresti potuto esprime quello che hai detto, con parole migliori <3
:***

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.