Home Events Passione ed emozione

Passione ed emozione

by Giada Lopresti

Diventare mamma è un cambiamento che ti rivoluziona la vita e che allo stesso tempo regala un’emozione e una passione indescrivibili.
Il primo incontro, il primo pianto, il primo abbraccio.
Quel profumo di bimbo che una volta assaggiato rimarrà dentro di te in modo indelebile per il resto della vita. Esattamente come indelebili saranno tutti i passi, grandi e piccoli, raggiunti da quella piccola creatura che si è messa al mondo.

La vita di un genitore è piena di passione ed emozione prima nei confronti del proprio compagno e, poi, anche del frutto dell’amore che li lega.

Un genitore vivrà con entusiasmo ogni progresso di crescita.
Ricorderà ogni attimo come unico e irripetibile.
Segnerà gli istanti come giorni che passeranno troppo veloci e che diventeranno con il tempo lontani ricordi che faranno commuovere nel tentativo di riviverli con le immagini che si saranno immortalate negli anni.

Io sono mamma e nonostante lo sia da soli quattro anni e mezzo, quando guardo i miei bambini, penso sempre a quanto il tempo mi remi contro. Penso a quanto spesso vorrei fermarlo per godere ancora più intensamente ogni occasione soprattutto perché so che, vista la loro età, il loro unico modo di riuscire a rivivere questi anni sarà attraverso i miei ricordi e a come queste memorie verranno raccontate dalle mie parole.

Penso spesso a quanto questo sia ingiusto. Il non poter ricordare alcune emozioni e passioni vissute perché troppo piccoli per poterle memorizzare nel lungo termine.

Foto Marco Alpozzi – LaPresse
19 05 2017 Vinovo (Italia)
Sport
Chicco – Passione senza Riserve
La squadra delle Stelline incontra Claudio Marchisio

Spesso quindi rendo grazie alla mia enorme passione nel voler eternizzare la loro infanzia con scatti che nessuno potrà mai cancellare.

Perché ci sono occasioni che in qualche modo dipingono la storia delle persone.
Esistono momenti che non posso essere dimenticati perché non solo sono di quelli dove il treno passa una volta sola, ma anche perché ricordarli per sempre può aiutare a credere in se stessi convincendosi che tutto è possibile.

Emozioni e passioni che ho la fortuna di non essermi fatta regalare solo dai miei bambini ma anche dai figli di altre mamme e di altri papà.
Genitori che con molta probabilità hanno seguito il mio stesso percorso nel voler diventare grande insieme ai propri bambini provando e riuscendo a regalargli un sogno che, in fondo, sarebbe stato di entrambi.

Foto Marco Alpozzi – LaPresse
19 05 2017 Vinovo (Italia)
Sport
Chicco – Passione senza Riserve
La squadra delle Stelline incontra Claudio Marchisio

Regalando ai loro bimbi un emozione unica, concedendogli di vivere una passione senza riserve.

Abbiamo avuto un’occasione più unica che rara che con grande entusiasmo abbiamo assaporato attimo dopo attimo conservando di quel giorno momenti indimenticabili.

Il 19 maggio 2017 per dieci fortunati bambini (e per i loro genitori) è stato un giorno speciale.
Un giorno di quelli di cui ti vanterai per una vita intera e che porterai per sempre nel cuore come il treno che passa una volta sola. E io c’ero.
Io ho visto.

Foto Marco Alpozzi – LaPresse
19 05 2017 Vinovo (Italia)
Sport
Chicco – Passione senza Riserve
La squadra delle Stelline incontra Claudio Marchisio

Era un venerdì come tanti ce ne possono essere ma, per questi bambini, è stato forse uno dei giorni più emozionanti della loro vita.

Federico, Nicolò, Alex, Riccardo, Alessandro, Matilde, Carolina, Camilla, Alessandro e Filippo. Questi i loro nomi.
Bambini dai cinque agli otto anni che hanno potuto realizzare un sogno che non si ha la possibilità di vivere proprio tutti i giorni.

Questi sono i bimbi che hanno vinto uno dei premi del concorso “Passione Senza Riserve” indetto da Chicco qualche tempo fa e che hanno vissuto un esperienza emozionante potendo, in un giorno come tanti, riuscire ad incontrare un papà e un campione speciale: Claudio Marchisio.

Una giornata che è iniziata vedendoli arrivare in pullman allo Juventus Training Center dove sono stati accolti e festeggiati da Jay, la mitica mascotte della Juventus.
Sono scesi dal pulmino e, in fila indiana, uno ad uno si sono fatti festeggiare a dovere proprio come si fa con i grandi campioni fino a quando lei, l’ultima della fila, timida e commossa ha fatto emozionare tutti.
Matilde: lei è la bimba che più di tutti quel giorno mi ha regalato qualcosa.

Forse perché non so cosa voglia dire essere mamma di una bambina.
Forse perché leggevo nei suoi occhi l’emozione che anche io alla sua età avrei espresso in egual maniera.
O forse solo perché mi ha colpita più di altri.

Foto Marco Alpozzi – LaPresse
19 05 2017 Vinovo (Italia)
Sport
Chicco – Passione senza Riserve
La squadra delle Stelline incontra Claudio Marchisio

Tra le dieci stelline lei per me è quella che ha brillato di più.

È stato impossibile non innamorarsi di Matilde.
Lei che osservava timida gli altri bimbi mentre giocavano e si intrattenevano insieme al coach con balli, giochi e tirando calci al pallone.
Lei che si commuoveva facilmente e che ha fatto sì che il mio istinto di mamma prevaricasse sentendomi quasi in dovere di coinvolgerla nonostante dovessi essere solo una banale spettatrice.
Lei che ha saputo essere dolcissima anche con Enea perché poi, chiacchierando insieme, ho scoperto avere una sorellina più piccola più o meno della stessa età di mio figlio.

Ho osservato curiosa l’entusiasmo di tutti i bambini. La frenesia dell’attesa mentre con impazienza si aspettava l’arrivo del loro campione.
Li ho visti chiedere e fremere tra un gioco e l’altro.
Ho visto i genitori essere delle volte più impazienti di loro occupando il proprio tempo ad emozionarsi attendendo l’arrivo di Marchisio.

Ho visto bambini e genitori entusiasti durante ogni singolo istante di tutto l’evento: dall’arrivo allo spogliatoio, dall’indossare le loro divise da stelline all’ingresso in campo. Ma quando è arrivato Claudio Marchisio le facce dei bambini sono state indescrivibili.

Foto Marco Alpozzi – LaPresse
19 05 2017 Vinovo (Italia)
Sport
Chicco – Passione senza Riserve
La squadra delle Stelline incontra Claudio Marchisio

Quel momento è stato uno dei pochi in vita mia in cui ho visto qualcuno “con gli occhi a cuore”.

Il loro campione era pronto per passare del tempo con loro e, lui, ha dimostrato di essere una persona piacevole e disponibile soprattutto davanti ad una schiera di tifosi così accanita.
Ha giocato e corso con i bimbi mentre io cercavo di convincere la piccola Matilde nel voler partecipare perché un’occasione del genere con molta probabilità non le sarebbe più ricapitata. Troppo timida, troppo emozionata.

Ma alla fine della partitella, questa sua dolcezza ha saputo premiarla rendendola la stellina più fortunata di tutte quando Claudio si è avvicinato a lei prendendola in braccio per andare poi a fare le foto con tutti i bimbi.
In quell’istante l’ho vista sorridere con gli occhi che le brillavano e ho visto la sua mamma emozionarsi come se la bambina fosse stata lei. Quella scena mi ha profondamente toccato il cuore.

Quando Marchisio l’ha appoggiata a terra, le ha regalato il fischietto che lui stesso ha usato durante tutto il tempo della partitella con i bimbi. Un fischietto che io, da grande tifosa juventina, incornicerei per il resto della vita.

Foto Marco Alpozzi – LaPresse
19 05 2017 Vinovo (Italia)
Sport
Chicco – Passione senza Riserve
La squadra delle Stelline incontra Claudio Marchisio

Claudio ha fatto foto con loro: prima tutti insieme e poi con ognuno di loro ad uno ad uno.

Attimi che hanno fatto sì che se lo godessero abbracciandolo e osservandolo con occhi innamorati. Sia piccoli che grandi.
E nonostante loro fossero dieci con i rispettivi genitori, Claudio Marchisio è riuscito a dedicare qualche secondo anche a me ed Enea che ha, molto brillantemente, iniziato a chiamarlo papà facendolo ridere un po’ tutti.

Il taglio della torta, i bambini al settimo cielo e tutta la cortesia ricevuta nella perfetta organizzazione di Chicco sono state la conclusione di una splendida mattinata che nessuno dei presenti potrà mai dimenticare.
Esattamente come io conserverò con cura, oltre che la bellissima giornata trascorsa in ottima compagnia, le emozioni che Matilde ha saputo regalarmi realizzando il sogno di poter vivere tanto stupore attraverso i suoi occhi e la sua dolcezza.

Una bambina che per me è stata così speciale che se mai avessi la fortuna di una figlia, mi auguro possa essere come lei. Una stellina che riesce a brillare sopra tutte le altre.

Foto Marco Alpozzi – LaPresse
19 05 2017 Vinovo (Italia)
Sport
Chicco – Passione senza Riserve
La squadra delle Stelline incontra Claudio Marchisio

Foto Marco Alpozzi – LaPresse
19 05 2017 Vinovo (Italia)
Sport
Chicco – Passione senza Riserve
La squadra delle Stelline incontra Claudio Marchisio

Foto Marco Alpozzi – LaPresse
19 05 2017 Vinovo (Italia)
Sport
Chicco – Passione senza Riserve
La squadra delle Stelline incontra Claudio Marchisio

 

©MammaCheVita - Tutti i diritti riservati

You may also like

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.