class="post-template-default single single-post postid-3460 single-format-standard elementor-default">
Home Organization Primo giorno di asilo: i nostri acquisti nello zainetto
Primo giorno di asilo

Primo giorno di asilo: i nostri acquisti nello zainetto

by Giada Lopresti

Tra pochissimi giorni le scuole apriranno le porte per l’inizio del nuovo anno scolastico e le campanelle riprenderanno a suonare per ricordare agli studenti i momenti della pausa e della merenda.
Insieme a milioni di studenti in tutta Italia, anche un piccolo grande ometto speciale inizia la sua avventura verso il suo primo anno di asilo. Cesare infatti, prossimo ormai ai tre anni, martedì inizierà la scuola materna e, proprio come la sua mini avventura con il nido iniziata a gennaio di quest’anno, mi sento emozionatissima al pensiero del primo giorno di asilo.

Abbiamo deciso che fosse il caso di continuare a fargli frequentare la stessa struttura privata dell’anno scorso, nonostante avremmo preferito optare per la scuola statale. Nei mesi scorsi infatti Cesare si è creato le sue amicizie, ha preso confidenza con le maestre e questo lo ha anche aiutato ad andare all’asilo molto volentieri superando le varie fasi dei pianti sia all’ingresso che all’uscita.
Abbiamo optato per la struttura privata anche per il discorso pannolino che, quando si inizia la scuola materna diventa un pò un tabù. Le maestre dell’asilo pubblico infatti non cambiano i pannolini e in caso di pupù, ti chiamano per andare a scuola a lavare tuo figlio. Lavorando, andare fino all’asilo ad ogni cambio pannolino diventa effettivamente un pò complicato e difficile da gestire e in comune accordo con il marito abbiamo quindi deciso di seguire le esigenze di nostro figlio, cercando di non forzarlo nel togliere il panno percorrendo questa strada un passo alla volta.

Andando in un asilo privato non sapevo di preciso cosa potesse servire a Cesare perché in realtà, come struttura, è molto ben attrezzata e quello che mi sono messa a fare è stato ricordare la mia infanzia.
Ricordo uno zainetto, gli asciugamani, lo spazzolino, la saponetta con il porta sapone, il sacchettino per il cambio appeso nel bagno, una merendina… Ricordo che era tutto rigorosamente ricamato o scritto a mano da mia mamma con il nome e l’iniziale del cognome perché ai tempi il nome Giada non era così diffuso come lo è oggi e nonostante la scuola fosse davvero molto grande, ero l’unica bimba a chiamarsi così. Amavo i pagliacci e i cavalli e dove possibile, questi personaggi in compagnia del mio colore preferito (il giallo) erano presenti nella mia attrezzatura scolastica.

Acquisti primo giorno d'asilo
Avendo Cesare una passione innata per supereroi e i Minion’s mi ero già orientata su questi personaggi per vestire il mio bimbo per il nuovo anno scolastico e in mezzo a tanti articoli trovati su internet, la confusione ha iniziato a prendere piede. Questo fino a che casualmente mi sono imbattuta su Tutete.com, un sito che conoscevo da tempo ma che ero convinta producesse solo ciucci personalizzati: grande errore!
Grazie alla mia social dipendenza infatti, ho iniziato per caso a seguire il loro profilo Instagram e in quello stesso istante davanti ai miei occhi (e al mio portafogli) si è aperto un mondo. Navigando sul loro sito ho visto e scoperto articoli di ogni genere e per ogni necessità compresa una sezione tutta dedicata all’asilo insomma… un paese dei balocchi del baby shopping.

Essendo una mamma dagli acquisti compulsivi, per frenare il mio desiderio di “acquisto tutto, è tutto mio” mi sono messa davanti al pc con mio figlio e ho fatto scegliere tutto (o quasi) a lui. È molto deciso e sicuro nei gusti, sa già bene quello che vuole nonostante l’età e ammetto che il mio primo shopping online con un quasi treenne è stato a dir poco emozionante.
Si è scelto un bellissimo zainetto della SkipHop a forma di pinguino con tanto di nome (l’ha voluto lui), i grembiuli, le posate e il sacchetto per il cambio e quando si è distratto per giocare, ho dato sfogo alla mamma shopper che c’è in me aggiungendo altri accessori sia per lui che per Vincy.

Grembiule primo giorno d'asilo

Mangiare e lavarsi all'asiloMolti di questi (se non addirittura tutti) avevano la possibilità di essere personalizzati con il nome e alcuni accessori (come i ciucci) con delle frasi, ma alcuni articoli ho preferito lasciarli come da produzione. I grembiuli ad esempio non li ho voluti personalizzare nella speranza che, tra un paio d’anni li possa usare anche Vincy.  Mi piace il fatto di poter “passare” i vestiti da un fratello all’altro e se fosse stato cucito il nome fuori questo non sarebbe stato possibile.
All’asilo però (sia  nido che materna, ma anche alle elementari) è sempre meglio personalizzare con nome e cognome tutto quello che appartiene ai nostri bimbi proprio per evitare che alcune cose vengano confuse o perse. In paesi piccoli come il nostro, dove l’omonimia è di casa, i nomi sugli asciugamani, sui grembiuli ecc… sono molto utili per distinguere tutto e visto che tempo fa, mi ero premunita con le etichette sia adesive che termoadesive aspettando proprio questo momento, ho finalmente dato sfogo alla mio ferro da stiro e alla fantasia.

Prima di iniziare ad attaccare le etichette adesive (compreso lo zaino perché non si sa mai), ho fatto un controllo degli acquisti per essere certa che non mancasse nulla:

  • zainetto
  • 2 grembiuli (che aumenteranno sicuramente durante l’anno)
  • 2 asciugamani da ospite (anche questi in probabile aumento)
  • salviette imbevute (per no fargli portare la saponetta)
  • pannolini
  • kit con dentifricio e spazzolino nel caso si fermasse a mangiare all’asilo (per non non è previsto)
  • posate (vedi sopra)
  • borraccia termica
  • sacchetto porta cambio
  • un cambio di vestiti e mutande (nella speranza che servano presto… le mutande!)
  •  scarpe

Ho iniziato a tappezzare tutto con le etichette: i grembiuli, gli asciugamani, lo spazzolino, il dentifricio, l’astuccio, il sacchetto per il cambio….Tutto! Il risultato è stato perfetto come l’ultima volta anche con le scarpe di superman che il nonno ci ha regalato per quest’inverno e che Cesare, come era ovvio, adora. Tra l’altro del pacchetto indispensabile delle etichette di StickerKid, nonostante ne abbiamo già usate molte da quando le abbiamo acquistate ne sono rimaste ancora tantissime da usare durante l’anno scolastico che ci aspetta e io, che come la prima volta mi sono divertita ad attaccare adesivi su qualsiasi cosa, mi sono anche emozionata in questi preparativi e con la scusa di volerne attaccare ancora, finisco di scrivere questo post con il desiderio di catapultarmi ancora online per acquistare altri accessori da personalizzare per l’asilo di mio figlio.

Sul sito StickerKid.it usate il codice MAMMACHEVITA per acquistare le etichette adesive personalizzate con il 15% di sconto

Scarpe primo giorno d'asiloPrimo giorno d'asilo

©MammaCheVita - Tutti i diritti riservati

You may also like

5 comments

L'asilo inizia e lo shopping continua - Back to school | MammaCheVita 6 Settembre 2015 - 14:48

[…] io sono davvero una mamma molto orgogliosa. Nonostante l’asilo sia iniziato con in spalla uno zainetto completo di tutto, frenare il mio desiderio di baby shopping alla scoperta di altre cose da acquistare al mio ometto […]

Reply
La mamma "casalinga": gli acquisti online | MammaCheVita 25 Settembre 2015 - 14:53

[…] dell’essenziale per i miei bimbi. È iniziato l’asilo e Cesare ha avuto bisogno del necessario per poter andare alla scuola materna pronto di tutto punto, abbiamo pensato a qualche anticipo per l’autunno e ad una buona scorta […]

Reply
(Ri)Conosciamoci all'asilo | MammaCheVita 11 Ottobre 2015 - 14:23

[…] Ecco come poi abbiamo utilizzato le nostre etichette per il primo giorno d’asilo. […]

Reply
OGGI dal 12.10.2015 su Radio Stonata: Furti in aeroporto, cani famosi, investimenti, io sto con Rosa… Radio Stonata 12 Ottobre 2015 - 22:43

[…] Pasto Nudo che ci racconterà… del lievito madre! Giada di Mamma che vita ci parlerà.. del primo giorno di asilo ; Valeria di Velvet Pets parlerà di… cani e vips! O di cani […]

Reply
Organizzare l'inizio dell'asilo con le etichette adesive e termoadesive 28 Agosto 2017 - 14:32

[…] e termoadesive proprio come per quel primo giorno di due anni fa nella nostra prima esperienza con la conoscenza dell’asilo. Etichette che quest’anno sono raddoppiate per distinguere anche i quaderni e i pastelli che si […]

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.