Home Recensione Tempo prezioso – Smartwatch Imaginarium
Anterprima tempo prezioso smartwatch bambini imaginarium

Tempo prezioso – Smartwatch Imaginarium

by Giada Lopresti

Quello che trascorro insieme ai miei figli è sicuramente il miglior tempo speso nelle mie lunghe lunghissime giornate. Quello che invece non riesco a passare insieme a loro è uno dei più grossi rimpianti che quotidianamente ingoio perché, per un motivo o per l’altro, non si può fare a meno di dover rinunciare ad alcuni minuti che sommati si trasformano sempre in lunghe ore.
Bisogna cucinare, bisogna sistemare, bisogna pulire, … in una casa (e anche fuori) bisogna fare davvero un sacco di cose e nonostante io abbia intere giornate da mamma casalinga per poter far tutto, non arrivo mai MAI a sera potendo affermare di essere riuscita a concludere qualcosa.
Soprattutto contando che anche se durante la mattinata Cesare non c’è, con un piccolo dolce mammone come BigV diventa davvero difficile riuscire a gestire anche i piccoli e sbrigativi compiti giornalieri.

È anche brutta la sensazione del “dover negare” le proprie attenzioni ad un bimbo che con tanto affetto (e molta insistenza) le richiama e anche se la priorità dovrebbero essere sempre i figli, il tempo va giustamente gestito per tutti gli impegni possibilmente calcolando tempistiche e priorità. Questo perchè il tempo è prezioso e sprecarlo è solo controproducente per noi e i nostri bimbi.

Piano piano che soprattutto il mio bimbo più grande ha iniziato ad essere sempre più indipendente e “autonomo”, alla ricerca delle sue attenzioni ho cercato di spiegare di volta in volta il perché la mamma in quel determinato momento non poteva proprio dedicarsi a lui ma che nel raggio di un paio di minuti al massimo saremmo potuti rimanere insieme molto più tempo. Ed è con questa scusa abbiamo iniziato ad imparare i numeri perché nell’attesa contavamo insieme i secondi che ancora ci separavano dal poter giocare o fare altro.
Siamo passati dal contare all’imparare le varie fasi della giornata come l’ora di pranzo, l’ora di cena, l’ora della nanna e soprattutto l’ora nella quale non si mangia furio pasto.

Smartwatch azzurro imaginarium

È cresciuto con delle regole scandite dalla buona educazione e dal tempo.
Ed è per questo così che tempo fa i miei genitori gli hanno portato da Milano un mio vecchio orologio di quando ero bambina. Cesare adorava metterlo ma quando iniziò ad utilizzare questo dono era decisamente molto più piccolo di adesso e fargli comprendere l’orario con le lancette probabilmente era molto azzardato e complicato.
Poi la sua passione per la tecnologia (passione comune a tutti bambini) mi ha fatto pensare che forse avrei potuto prendergli uno di quegli orologi digitali giusto per farlo contento e per iniziare anche a stimolare la sua curiosità nel voler riconoscere e comprendere da solo il tempo prezioso che scorre veloce. Molto più veloce di quello che crediamo.

Tra l’altro noi ormai siamo nella fase 2×1 e cioè quel momento in cui tutte le spese raddoppiano perché se decidi di acquistare una cosa al più piccolo la si deve acquistare anche al più grande e viceversa e invece di investire soldi e tempo su quegli orologini da quattro soldi che al secondo volo si sarebbero disintegrati in mille pezzi, abbiamo pensato di regalare direttamente qualcosa di più coinvolgente per entrambi.
Qualcosa che avrebbero sicuramente apprezzato aiutandoli ad imparare, ad essere curiosi con quella voglia che hanno costantemente di scoprire tutto e che soprattutto lia avrebbe aiutati a non litigare.
Abbiamo voluto fare un azzardo, e un bel giorno dopo pranzo, è arrivato un pacchetto da consegnare ai miei bambini per insegnare loro a “giocare” con il tempo e ad imparare da esso e invece di un piccolo e facilmente distruttibile orologio abbiamo puntato su qualcosa di decisamente più  tecnologico e attraente.

Smarthwatch verde imaginarium

Due Smartwatch Imaginarium rispettivamente identici ma di colore diverso sono diventati il miglior modo per capire come trascorre il tempo durante le ore della giornata. Soprattutto per il più grande che va all’asilo, è stato un modo per apprendere i numeri e la logica grazie anche ai mini giochi che ha installati. Sì perché è l’orologio stesso che al suo interno oltre ad avere dei piccoli rompicapo passatempo ha anche la funzione di insegnamento della lettura dell’orario.
Ho smesso di aver paura di lasciare in giro anche il mio telefono perché ha una telecamera integrata con la quale anche i miei bambini posso fare e farsi le foto: se solo vedeste quanto si divertono e si realizzano nel riuscirci!
Il più piccolo invece ha avuto un innamoramento totale per l’applicazione dell’ippopotamo, un simpatico animaletto che ripete in voce falsata tutto quello che si pronuncia e per lui, ancora in fase di apprendimento pieno (visto che il suo vocabolario data anche l’età è limitato a una decina di parole) si diverte a riascoltarsi e a correggersi imparando a ripetere di volta in volta.
È divertente persino osservare come si concentra nel dire le parole con la pronuncia corretta per far sì che anche l’ippopotamo faccia lo stesso.

Sono felice che abbiano apprezzato questo regalo e che ne stiano facendo buon uso soprattutto perché anche il tempo dei miei figli è prezioso, forse molto più del mio e sapere che in quei momenti di assenza nella quale sono costretta a fare altro loro abbiano comunque modo di distrarsi imparando da un semplice orologio, mi fa pesare molto meno la mia assenza.
Assenza tra l’altro relativa perchè nel loro apprendimento e nel loro divertimento tendono sempre a coinvolgermi con un “mamma sorridi che ti faccio una foto” mentre lavo i piatti o mentre cucino.
Sono soddisfatta di queste piccole scoperte che rendono più piacevole la loro quotidianità potendo coinvolgere tutta la famiglia in momenti di sano divertimento.

Il nostro tempo è prezioso come lo è quello di chiunque, e sapere di riuscire a sfruttarlo e organizzarlo al meglio ogni singolo giorno, rende il mio lavoro di mamma meno difficile ma soprattutto molto molto più piacevole e coinvolgente.

In molti mi hanno chiesto se lo smartwatch è “radioattivo” inteso come collegamento interno di un antenna telefonica. Vorrei rassicurare le mamme e i genitori che mi seguono, dicendo loro che lo smartwatch Imaginarium oltre ad essere molto sicuro è anche un prodotto che tutela il bambino essendo privo di qualsiasi antenna Bluetooth, wireless o telefonica.
È un orologio gioco a tutti gli effetti. 

Smarthwatch verde imaginarium touch screen

Smartwatch imaginarium

©MammaCheVita - Tutti i diritti riservati

You may also like

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.