Home Recensione Stokke Steps cresce con lui

Stokke Steps cresce con lui

by Giada Lopresti
È da un pò che non mi soffermo a parlare di qualche prodotto Stokke. Negli ultimi periodi ci sono state tantissime altre novità da parte della famosa casa norvegese e, vari malanni permettendo, spero di farvi a breve un resoconto di tutte le new entry degli ultimi periodi e delle novità che ci attendono nei prossimi mesi. Nel boom del suo ingresso nel mercato italiano, Stokke sta infatti presentando un sacco di novità e, come sempre, non solo sono una più bella dell’altra, ma hanno la capacità di centrare ogni volta gli obiettivi del mercato accontentano davvero tutti.
Oggi però mi voglio soffermare su uno dei prodotti che ho più usato con Vincy e della quale spesso mi è stata chiesta un opinione in merito alla qualità, all’utilizzo e alla praticità. Vi ho già presentato “una parte” di questo prodotto in un vecchio post e adesso, vi illustrerò la seconda trasformazione (o steps, per fare un gioco di parole) di questo utile articolo.

Chi conosce Stokke sa che tutti (o quasi tutti) i suoi prodotti crescono insieme al proprio bambino, permettendo un utilizzo continuo e duraturo di ogni articolo in ogni periodo della crescita dei nostri figli. Ecco perché anche lo Stokke Steps non ha nulla da invidiare agli altri prodotti della gamma ed è un ottimo alleato per mamma e figli. E anche se in realtà non c’è moltissimo da dire oltre a quello che ho già raccontato sul precedente post Stokke Steps Bouncer, per comprenderne il corretto funzionamento e la semplicità di utilizzo, è giusto focalizzarsi su un paio di particolari che vi permetteranno di comprendere l’estrema semplicità e praticità del prodotto.
Intanto c’è da sapere che per questo secondo passaggio di Stokke Steps abbiamo bisogno sia della sedia che della sdraietta. La sdraietta, che si può utilizzare tranquillamente da sola sul pavimento o su un ripiano stabile e sicuro, se chiusa può essere fissata alla sua sedia (riutilizzabile anche successivamente in vari modi) semplicemente agganciandola ai lati. Il movimento da effettuare è davvero semplice: si chiude la sdraietta fissandola con l’apposito fermo nascosto sotto l’imbottitura e si fanno combaciare gli estremi laterali con le fessure della sedia… e il gioco è fatto! Nulla di complicato o macchinoso. Basta semplicemente appoggiarla e si incastrerà alla perfezione facendo diventare da rossi a verdi, gli indicatori di sicurezza posizionati sotto i ganci di sblocco.
Dettagli Stokke Steps e sdraietta baby
Stoke Steps sdraietta baby chiusa su Stoke Steps
Posizionato sulla sdraietta fissata alla sedia, il bambino rimane in una posizione inclinata, a circa 45°, adatta per potersi osservare intorno e fare le sue prime scoperte del mondo che lo circonda. Si può sfruttare anche benissimo per lo svezzamento e le prime pappe per quei bimbi che iniziano molto presto e non stanno seduti da soli. La posizione infatti agevola sia il bambino che la mamma. Il fatto di essere posizionata così in alto, aiuta noi genitori ad interagire con il bambino con molta naturalezza e spontaneità perché sia in piedi che da seduti, il bambino rimarrà ad altezza viso.
Un altro dettaglio da non trascurare è la sicurezza: il bambino sulla sdraietta rimane legato grazie alle cinture a cinque punti con aggancio/sgancio a pressione e, anche se a primo impatto  può dare l’impressione che stia per cadere da un momento all’altro, in realtà la struttura ha un incavo proprio sotto al sedere dove il bimbo rimane appoggiato per bene e al sicuro.
In queste foto Vincy superava già abbondantemente i cinque mesi e i 9 kg di peso e come potete vedere il riduttore non lo usava più, avendo quindi molto più spazio per sederino e pannolino.
Cinture Stokke Steps sdraietta
posizione Stokke Steps sdraietta su Stokke Steps
La cosa che ho trovato più utile di questo set è stato il fatto che si potesse utilizzare la sdraietta anche fuori peso. La sdraietta da sola infatti supporta un peso massimo di 9kg (come la maggior parte delle sdraiette e dondoli in commercio). Se si hanno dei bimbi giganti come ad esempio il mio, non si ha la possibilità di sfruttare al massimo questi accessori perché si vanno a riporre nelle scatole quando ancora si ha l’esigenza di usarli. Stokke Steps ci risolve questo problema.
Agganciato alla sedia sostiene un peso superiore ai 9 chili e il bambino, che nel frattempo crescendo sta sempre meno volentieri in posizione orizzontale, ha comunque la possibilità i guardarsi intorno e giocare senza che necessariamente qualcuno lo tenga in braccio. Intorno ai sei mesi infatti i bambini iniziano a rimanere seduti da soli, ma non tutti i bimbi lo fanno! Se il tuo è tra quelli che non sta seduto e rimanere sdraiato per lui è peggio che sopportare una tortura cinese (e le tue braccia chiedono pietà), questa è davvero un ottima soluzione, calcolando soprattutto che la sedia la continuerai ad usare… per sempre! Ma questa, è un’altra storia.
Stoke Steps sdraietta e Stokke Steps
I prodotti Stokke® sono in vendita presso tutti i centri autorizzati Stokke@

Seguimi anche su Facebook e gli altri canali social

©MammaCheVita - Tutti i diritti riservati

You may also like

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.