Home Recensione La sdraietta passo a passo di Stokke: Stokke Steps sdraietta

La sdraietta passo a passo di Stokke: Stokke Steps sdraietta

by Giada Lopresti
È da un pò che conservo questo post nelle mie bozze e visto che se aspetto ancora, mio figlio tra poco mangia da solo, vorrei parlarvi di un’altro ottimo prodotto che ho avuto modo di usare dopo la nascita di Vincenzo. Da sempre amante di Stokke – ma questo ormai lo sapete – vi vorrei fare conoscere uno degli ultimi ingressi di questo brand, in commercio da circa un anno ormai, che non ha nulla da invidiare a suo fratello Tripp Trapp. Questo fantastico accessorio è comodissimo per intrattenere il bambino, per farlo riposare ma soprattutto per riuscire ad averlo sempre a portata “di viso” promuovendo l’interazione con il bimbo che la utilizza: sto parlando della Sdraietta di Stokke Steps.
Sui miei social spesso mi è stato chiesto un parere in merito a questo prodotto e, non per essere ripetitiva, ma è stato davvero utile oltre che comodo. Vincy fin dai primi giorni di vita, si è fatto lunghissimi pisolini e in moltissime occasioni è stata una vera e propria salvezza per le mie braccia. Ho alternato l’utilizzo di Stokke Steps ad un’altra sdraietta per tutti i primi 5 mesi di vita del mio bambino e, anche se lui è sempre stato braccia dipendente, devo ammettere che sono stati davvero un validido aiuto (e anche un valido riposo).
Questa sdraietta intanto è comoda perché è indipendente, nel senso che non ha bisogno di sostegni particolari per essere utilizzata. Ha infatti un suo sistema oscillante che permette il dondolio in tutte le direzioni, sia dall’alto verso il basso e sia da sinistra verso destra esattamente come se fosse cullato dalle braccia materne. E c’è un’altro fattore di notevole rilevanza: nonostante sia una sdraietta a movimento manuale, permette comunque al bambino di dondolarsi da solo. Con i suoi movimenti, anche lievi, la sdraietta tende infatti ad oscillare.
Stokke Steps sdraietta
Come potete anche notare dalla foto la si può appoggiare un pò ovunque. in casa nostra il suo posto fisso era sulla chaise longue del divano ma in realtà ha girato mezza casa: dal tavolo al pavimento, dal letto al bagno, tanto per non farci arrivare Cesare, l’unica soluzione era posizionarla in cima alla cucina ma forse risultava un pò scomodo per tutti. I piedini antiscivolo e la sua robusta base mi hanno aiutato soprattutto sul pavimento e sul tavolo che è sempre coperto da una tovaglia in plastica, essendo tendenzialmente scivolosi infatti non ho rischiato nessuna brutta sorpresa anche da parte del fratello maggiore che avrebbe potuto tirarsela di sopra o farla cadere da qualche ripiano.
Semplicissima da regolare anche con il bambino sopra, ha una levetta nella parte inferiore che va girata in senso orario (o antiorario) per poterla adeguare al peso e alla posizione del proprio bambino.
Regolatore peso e inclinazione Stokke Steps sdraietta
Ogni numero corrisponde ad un peso massimo che può supportare, superato quel peso va avvitato per raggiungere il numero successivo, in automatico anche la tensione della sdraietta aumenta o diminuisce variando la propria inclinazione. Questo permette, con il suo sostegno ergonomico,  di tenere sempre il bambino nella posizione migliore e soprattutto in un inclinazione di relax, ideale per gli eventuali rigurgiti che si presentano successivi alla poppata.
Parlando invece di pisolini, spesso Vincy si addormentava cullato sullo Steps e anche se in molti mi avevano sconsigliato di farlo dormire in qualsiasi sdraietta, come sempre mi sono documentata in merito. Ci sono pareri discordanti a riguardo anche a livello medico. Premesso che i neonati devono dormire su piani orizzontali (che siano culle o navicelle poco importa), passato il primo periodo (magari i primi due mesi), non è nocivo far dormire il proprio bimbo in una posizione leggermente inclinata o comunque in una sdraietta, almeno io non ho riscontrato ne problemi ne disagi anche nei mesi successivi. La sdraietta di Steps è fornita anche di riduttore che aiuta ad avvolgere il bimbo quando ancora è molto piccolo, permettendoci di assicurare al bambino un sostegno adeguato. Ha un incavo morbido (perché sotto è “vuoto”) proprio all’altezza del sederino, questo permette al bimbo di rimanere appoggiato senza cadere e senza gravare il peso sulla colonna vertebrale, fondamentale per il corretto sviluppo dei primi mesi. Ricordiamoci comunque che tutte le azienda di puericultura studiano i loro prodotti in collaborazione con fisioterapisti, ortopedici, e medici di ogni genere.
Etichette Stokke Steps sdraietta
Come la maggior parte i prodotti per l’infanzia, è fornito di imbracatura di sicurezza a cinque punti, che io ammetto di aver usato dal secondo mese in poi, prima solo le inferiori e poi quando ha iniziato a muoversi di più anche le superiori (che fasciano le spalle) che sono dotate di imbottitura per le spalle.
Imbracatura Stokke Steps sdraiettaDettagli Stokke Steps sdraietta
Questa sdraietta tra ‘altro supporta fino ad un massimo di nove chili di peso ma una volta superati, se avete dei bambini giganti come è capitato a me, potete comunque continuare ad usare la straietta sulla sua Stokke Steps sedia, dove grazie al sistema di blocco e semplici leve si può agganciare e sganciare con estrema comodità e velocità.
Leve Stokke Steps sdraietta per Stokke Steps sedia
Facilissima da chiudere grazie al suo gancetto ad incastro nascosto, diventa piattissima e si può riporre anche negli spazi più limitati per poterla utilizzare solo nel momento del bisogno, questa funzione permette anche un comodo trasporto. E se il bimbo rigurgita? Nessun problema! Io ho perso il conto delle volte che l’ho lavata, ma non mi è mai pesato perché la fodera è veloce da sfilare e rimettere ed essendo totalmente in cotone, la sbattevo in lavatrice senza problemi. Finito il lavaggio e stesa tornava come nuova. Insomma per me è stata davvero utile e per Vincy molto ma molto comoda e anche se siamo passati ai seggioloni ogni tanto ancora mi capita di utilizzarla per giocare con lui se inizia a stancarsi di stare seduto visto che ancora deve compiere sei mesi.
Vincenzo Stokke Steps sdraietta
Vincenzo su Stokke Steps sdraietta
I prodotti Stokke® sono in vendita presso tutti i centri autorizzati Stokke@
©MammaCheVita - Tutti i diritti riservati

You may also like

2 comments

Lisa Fregosi 19 Gennaio 2015 - 10:03

Bellissima questa sdraietta!!!
Ma sai che a me hanno fatto una testa così perchè il bambino non doveva stare assolutamente sdraiato orizzontale ma sempre inclinato a 30 gradi!!!!
Quando Dimitri è nato mi hanno insegnato di mettere nella culla un cuscino che tenesse inclinato il materasso!!!
Anche nella navicella del passeggino!!!
Ciao Lisa

Reply
MammaCheVita 24 Gennaio 2015 - 1:51

Io la amo <3 Si anche a me con cesare avevano fatto la stessa scuola. Informandomi meglio anche tramite i corsi della sids ho imparato che in teoria serebbe meglio che rimangano sdraiati al di fuori di qualche problema di respirazione (come tosse o raddreddore) dove in quel caso aiuta la posizione reclinata. Le scuole di pensiero servono a questo…. confonderti le idee!! XD. Probabilmente l’importante è solo impedirli che si possa strozzare con un rigurgito. Ma anche se anche per Vincy questa fase è passata continuerò a tenermi informata in merito… e ti terrò aggiornata :***

Reply

Rispondi a MammaCheVita Cancel Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.