Home Events I pannolini Huggies e la prova notte

I pannolini Huggies e la prova notte

by Giada Lopresti

Come vi avevo già raccontato in un precedente post, Vincenzo è stato a dir poco problematico per la scelta dei pannolini. Dopo averne provati di diversi e aver passato le pene dell’inferno con le irritazioni, che più che irritazioni erano pezzi di pelle viva, mi ero abbandonata al fatto di dover tornare ad riutilizzare i pampers progressi. Comodissimi si, ma come già fatto presente non proprio alla portata di tutti (e sicuramente non alla nostra).
Iniziò così la rassegnazione verso quello che sarebbe stato un periodo di pannolinamento molto lungo e costoso, sperando che un giorno saremmo riusciti finalmente ad usare qualcosa di più economico ma sempre valido e soprattutto che facesse al caso di Vincy e del suo delicatissimo culetto rosa.

Quando due settimane fa mi sono stati recapitati i pannolini Huggies, la mia gioia di provare un pannolino diverso era salita al settimo cielo. C’è chi in questo momento potrà pensare: “scusa ma non potevi comprarli da sola?” e la domanda oltre che lecita non farebbe una piega se, e solo se, si riuscisse a pensare che quando un sederino soffre facilmente di sfoghi da dermatite non lo si può usare come tavolino di prova con facilità. Io l’ho fatto, lo ammetto… ma passare le giornate acquistando pannolini che poi devi comunque smaltire per non aver sprecato dei soldi vi assicuro che non è semplice.

Tra l’altro noi avevamo provato anche un’altra linea di Huggies tempo fa, chiamata super dry, ma onestamente non mi avevano affatto entusiasmato. Il pannolino in se era adatto alla pelle del mio piccolo: non aveva sfoghi o reazioni allergiche ma la notte era tragica, era un continuo trovare lui, i suoi vestiti e le lenzuola in un lago di pipì. Non essendo mai successo prima pensai ad un caso e ritentai. Gli cambiavo il pannolino anche due volte a notte ma il risultato ad ogni cambio era sempre lo stesso e non vi nego che quando finii quel pacco ero felice come una Pasqua.
La mia felicità quindi nel ricevere un pacco di Huggies Bimbo fu tanta, ma altrettanto era il timore di avere le stesse sorprese notturne del fratello super dry e decisi di fermarmi un attimo. Ragionando tra me e me e valutando la situazione, ero arrivata alla conclusione che non avrei avuto nulla da perdere. I pannolini li avevo, il bambino pure ed ero stufa di comprare panni usa e getta come se andassi a fare shopping in Montenapoleone.

Huggies Bimbo deplian

Ammetto di essermi confrontata con altre mamme sui social. Il web è una fonte inestimabile di notizie e di possibilità di misurazione con le persone che ti leggono e avendo grazie al blog molti social con la quale chiacchierare, ho avuto modo di poter iniziare a farmi qualche idea sul prodotto. Rimane sempre il fatto che ogni esperienza è soggettiva e che per aver un parere definitivo, avrei dovuto far indossare i pannolini a Vincenzo. Tentammo.

Iniziammo ad usarli il giorno successivo e, sarò sincera, solo di giorno. Inizialmente lo cambiavo con più frequenza del dovuto e non per la paura che si potesse bagnare ma semplicemente per controllare la reazione della sua pelle. Già dopo il primo giorno ebbi la conferma che questi pannolini erano adatti a lui ma nonostante tutto, la paura del letto bagnato ancora aleggiava nella mia mente e, d’accordo con il papà (visto che i pannolini li cambia anche lui), decidemmo di utilizzare gli Hughes Bimbo solo di giorno e per la notte aspettare un pò anche perché tanto avevamo ancora molti pannolini della pampers da consumare.
Passato qualche giorno però mi decisi a voler affrontare la prova del nove: un solo pannolino Huggies per tutta la notte (22:00/8:00). Il mio pensiero è stato “o la va, o la spacca” e posso felicemente dire che il primo tentativo è passato a pieni voti.

Ovviamente non mi volli fermare così, volevo avere la conferma che finalmente avevamo trovato il giusto sostituto per Vincy e, così, Huggies Bimbo fù in tutti i giorni successivi sia di giorno che di notte. Il risultato è stato un successo! Huggies Bimbo ha dimostrato di essere davvero progettato per i bimbi (maschietti. Esiste anche la versione specifica per femminucce) assorbendo la pipi proprio dove loro la fanno grazie ad un asciutto su misura. Lo speciale strato assorbente blu posizionato più sul fronte, è stata davvero un idea geniale. E poi ammettiamolo: da amanti di Topolino vedere il nostro mito disegnato in pan dan con alcuni dei completi dei miei bambini, è davvero il massimo!

Huggiues bimbo retro

Quel pacco doppio che ci arrivò due settimane fa è finito proprio stamattina e io lunedì ho finalmente acquistato dei pannolini dal totale scontrino senza capo giro.  Non è stato semplice trovarli perché purtroppo nella mia zona le forniture dei supermercati non sono molto assortite (centri commerciali compresi) ma avendo dovuto girare per altro non solo sono riuscita a scovarli, ma erano anche in offerta! Insomma meglio di così non avrei potuto chiedere.

Il fatto stesso che la notte siano contenitivi è stata una salvezza perché io non so i vostri bimbi ma, il mio, il pannolino lo bagna tantissimo, probabilmente non tanto come quando era neonato, ma al mattino il pannolino è pieno (qualsiasi pannolino).
Sono felice quindi di aver cambiato e di aver avuto la possibilità di farlo grazie ad un semplice “prova”.

Grazie ad Huggies per aver migliorato il suo prodotto in qualcosa di più adatto alle esigenze dei maschietti, perché per quanto mi riguarda avete sicuramente guadagnato una cliente!

Huggies Bimbo Huggies Bimbo davanti Huggies Bimbo e Vincy Vincy e Huggies

©MammaCheVita - Tutti i diritti riservati

You may also like

7 comments

Luisa 17 Aprile 2015 - 16:45

L’ultima foto che hai pubblicato è talmente bella che potresti scambiarla per un manifesto pubblicitario. Ma quando il soggetto è un piccolo spettacolo di per sé. …. quanta roba bella!!! Tutto cosciottine e sorrisi!!! Io per i pannolini e la dermatite ho risolto con i lavabili, però leggo sempre volentieri le considerazioni in materia.

Reply
Giada Lopresti 17 Aprile 2015 - 23:44

Intanto grazie <3 Effettivamente il soggetto rende bene e io mi diletto un sacco a fargli foto perché i risultati sono sempre davvero soddisfacenti. Che dici... lo propongo ad Huggies come testimonial? XD Anche io sarei passata volentieri ai lavabili quando avevamo avuto quel grosso problema di dermatite, ma ne devo avere un certo numero e quindi fin da subito devi investire abbastanza a livello economico. Il problema era anche che fino a quasi sette mesi Vincy ha sempre avuto fuoriuscite di pipì e onestamente mi bastavano i panni che mi sporcava da preparar a mano. Aver dovuto aggiungere anche cinque/sei pannolini al giorno mi ha fatto rinunciare fin da subito. Magari più avanti, quando è più grande che ne necessitano di meno potrei convertirmi. Un abbraccio :***

Reply
sempremamma 18 Aprile 2015 - 9:54

Ma quanto bello è il tuo bimbo!!!!!
Felice che tu abbia provato una marca valida

Reply
Giada Lopresti 18 Aprile 2015 - 10:26

Anche noi! Ma più di tutti lo è il nostro portafogli!! Grazie per il complimento. Riferirò al diretto interessato 🙂 . Un abbraccio:***

Reply
Cambio pannolino organizzato | MammaCheVita 28 Ottobre 2015 - 14:13

[…] di due minuti. Anche la scelta del pannolino giusto è stata di grande aiuto. Noi ormai usiamo gli Huggies Bimbo da tempo e i cambi si sono limitati all’essenziale (oltre che esser diventati molto più […]

Reply
nadin 17 Maggio 2016 - 21:04

Anche il mio bimbo aveva il problema di ritrovarsi tutto bagnato sia di giorno che di notye cosi Ho fatto la tua stesse identiche prove e alla fine anche io sono approdata all huggies bimbo E vede di che per più di una notte rimaneva asciutto be ho decretato che sarebbe stato il nostro pannolino hai ragione è proprio un ottimo prodotto con un buon rapporto qualità prezzo

Reply
Giada Lopresti 1 Giugno 2016 - 0:14

Mi trovi pienamente d’accordo. Per me che avevo usato Huggies “in prestito” in quelle rarissime occasioni in cui avevo dimenticato i nostri pannolini a casa non ne ero affatto rimasta contenta, ma questa versione è stata una vera rivoluzione!
un abbraccio :***

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.