Home LifeBe a son Le paure segrete dei supereroi

Le paure segrete dei supereroi

by Giada Lopresti
Tornando a parlare di bambini, anche se in realtà non è che io dia spazio a molti altri argomenti, voglio concentrarmi sulle paure che si possono insidiare nei nostri figli durante il loro percorso di crescita. Le paure in se, ma è un mio singolare pensiero, credo che diventino tali in base agli “insegnamenti” o eventuali traumi che nell’arco della nostra vita possono in qualche modo lasciare dei ricordi negativi indelebili. Il mio compagno ad esempio ha paura dei gatti proprio perché da bambino ha avuto un esperienza poco piacevole con uno di loro. Io da bambina avevo paura del buio e ricordo perfettamente frasi come: “non andare in quella stanza perché c’è l’uomo nero!”. Credo per che per far si di non infondere determinate sensazioni, l’importante sia cercare di non trasmettere queste paure o determinate ansie ai nostri figli proprio per evitare di metterli in difficoltà. Delle volte però la paura, non è un fattore gestibile o per la quale “siamo noi” la causa.
Di recente infatti Cesare ha scoperto la paura del buio associata “all’abbandono”. Lui infatti è sempre stato un bimbo temerario, ci sono stati momenti in cui addirittura si chiudeva nella cabina armadio per giocare e rimaneva al buio per minuti interminabili tanto che mi domandavo come facesse un bimbo così piccino a non avere paura nel stare al buio da solo. Nell’ultima settimana a Milano (forse anche qualche giorno in più) non voleva più addormentarsi con la luce spenta, oppure se mi svegliavo di notte per Vincenzo e lo lasciavo dormire da solo per evitare di disturbarlo si svegliava strillando il mio nome. Non ho ancora capito a cosa sia associato questa improvvisa mammite paurosa ma di certo ho trovato un piccolo modo per smorzare questo timore grazie a qualche piccolo trucco scoperto grazie al libro “Le paure segrete dei supereroi” facente parte della collana “Missione paura” formata da 4 libri illustrati ( Le paure segrete dei supereroi, Esperimenti schifosi, Un mostro in cucina, Zombie urla e ragnatele). Perché anche Cesare è un supereroe, anche se lui non lo sa. È infatti figlio di un papà venerante di Superman e di una mamma amante di Batman, insomma di due genitori che se la lottano in continuazione su quale vestiti far indossare al proprio figlio, e meno male che adesso i figli sono due.
Le paure segrete dei supereroi
La paura del buio
Questo libro aiuta i nostri bimbi ad affrontare le paure più comuni sdrammatizzandole con brevi racconti, divertenti segnali con la quale percepire i disturbi e le migliori strategie per raggirare questi problemi. Da duenne Cesare non sa ancora leggere e nonostante si stia affacciando solo ora alla curiosità sui libri, abbiamo giocato un pò con questo, si è fatto leggere le storielle  e abbiamo messo in pratica alcune strategie per diventare più coraggiosi. È stato divertente anche per me, lo ammetto! I personaggi del libro sono disegnati benissimo, le storie sono divertenti, e le soluzioni ancora di più. E poi nell’era della tecnologia non solo è un libro che si può trovare in versione cartacea, ma ha persino una sua app per tablet per poter interagire in prima persona accedendo in modo interattivo al libro.
Insomma è un libro per aiutare i più piccoli a riconoscere, esorcizzare e superare le proprie paure. Immedesimandosi nei protagonisti ironici e scanzonati di Timbuktu, i bambini potranno divertirsi e imparare a gestire le situazioni che più li spaventano. Dalla collaborazione tra De Agostini Libri e Timbuktu, startup che realizza prodotti digitali per bambini di cui proprio la settimana scorsa ne ho recensito un app per la mia rubrica, nasce una nuova collana di libri e una serie di app interattive dedicate ai piccoli lettori. Una simpatica idea per Natale per divertirci insieme ai nostri bimbi e per aiutarli meglio a superare le paure più “paurose”.
Come addestrare la propria ombra
Cesare e il suo libro
©MammaCheVita - Tutti i diritti riservati

You may also like

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.