Home LifeBe a son Giocattoli per Natale

Giocattoli per Natale

by Giada Lopresti
Dopo aver parlato di shopping pre natalizio sull’abbigliamento, sui nostri “consigli” e il nostro stile (o meglio il mio) non si può non dedicare un post anche a quello che in realtà è il vero interesse e primo amore dei nostri bimbi: i giocattoli. Acquistare abbigliamento è infatti un toccasana per le mamme che riescono così a spendere in maniera più utile per i propri figli, ma parliamoci chiaro, che Natale è senza giochi?! Anche noi abbiamo dovuto cedere a qualche acquisto, più per Cesare che per V Vincenzo, visto che il secondo al momento si accontenta di qualsiasi cosa purché sia ciucciabile e afferrabile.
Gli acquisti sono stati fatti però con molta parsimonia visto che il “regalone” Cesare da parte di mamma e papà l’ha già ricevuto il giorno del suo compleanno: un bellissimo e interattivo Tablet per bambini. Poco prima del suo compleanno infatti c’è stata una fantastica promozione del 20% di sconto du quasi tutti i giocattoli nei negozi Toys Center e ne abbiamo approfittato per dare mano al portafogli e iniziare a pensare con largo anticipo ai regali di Natale che proprio in questi giorni dovrò trovare il tempo di incartare.
Grazie al mio meraviglioso blog (scusate la modestia ma è il mio amore che parla) proprio il giorno prima del compleanno di Cesare ho ricevuto due meravigliosi doni di FisherPrice per i miei bimbi da la Scatola dei giocattoli, un giochino a testa adatto alla loro età: “La pista con rampa del trenino Thomas “e il “Tamburello luci e musica”.
Essendo che il giorno successivo alla festa di compleanno siamo partiti per Milano e ci siamo assentati quasi tre settimane, abbiamo scartato i giocattoli solo al nostro rientro ma ammetto che almeno per Cesare, non potevo trovare passatempo migliore.
Pista trenino Thomas
Abbiamo montato insieme la rampa, e praticamente un millisecondo dopo lui era già alle prese a far correre su e giù il suo”teno”. Sono rimasta davvero felice del suo modo di appassionarsi a questo giochino. Da quando l’abbiamo aperto passa, ogni giorno, ore intere a far correre su e giù il trenino Thomas lasciandomi meravigliata di come non si senta per davvero interminabili momenti.
Il tamburello invece, nonostante sia un gioco molto attrattivo visto i suoni e le luci, non è ancora “appassionante” per Vincenzo, non di certo per colpa del gioco, ma semplicemente perché ancora non avendo grande manualità ed essendo alla scoperta del mondo che lo circonda, si distrae facilmente con qualsiasi cosa gli sta attorno e proprio per questo non mi ha concesso nemmeno uno scatto insieme al suo “primo vero giocattolo”. Sono però fiduciosa che, con il tempo, inizierà ad usare sempre di più il suo tamburello esattamente come faceva il suo fratellone con qualche mese in più. Il trenino Thomas però rimane sicuramente un regalo azzeccato per i bimbi dai due anni, quindi se avete la fortuna di trovarlo a così pochi giorni dal momento più magico dell’anno vi consiglio vivamente di comprarlo ai vostri bimbi perché fa davvero miracoli! Altrimenti c’è sempre l’epifania XD
Pista con trenino Thomas
trenino Thomas durante il gioco
Cesare
©MammaCheVita - Tutti i diritti riservati

You may also like

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.