Home Recensione Chicco – Chicco 360° seggiolino da tavolo.

Chicco – Chicco 360° seggiolino da tavolo.

by Giada Lopresti
Il seggiolino 360° della Chicco è stato un mio cruccio fin da prima dello svezzamento di Cesare. Avendo ricevuto però in regalo un bellissimo seggiolone pappa alla sua nascita avevo, trovato inutile raddoppiare l’acquisto con un ulteriore seduta da pappa.
Recentemente ho però trovato un negozio per l’infanzia pronto alla chiusura, dove i proprietari avevano messo in svendita tutto la merce all’interno del negozio. Tra i tanti articoli, c’era anche il seggiolino da tavolo della Chicco 360° e nonostante non fosse rosso, colore che avevo deciso di acquistare, potendo risparmiare qualcosina decisi di acquistarlo comunque.
Inizio dicendo, che il seggiolino è adatto a bambini di età superiore ai sei mesi e che supporta un peso fino a 15 kg, indicato anche nel libretto di istruzioni. E’ indicato comunque fino ad un massimo di 3 anni di età, che non superi sempre il peso massimo riportato.
Il seggiolino è creato completamente in tessuto sfoderabile e lavabile ed è disponibile in diverse colorazioni. La funzione originale di questo seggiolino assolutamente unico nel suo settore è, proprio come riporta lo stesso nome, il fatto che la seduta possa ruotare di 360° in sei posizioni differenti permettendo quindi più funzioni e più utilità con lo stesso articolo. La rotazione è permessa da una maniglia con sistema di bloccaggio, che ti permette di fissare la seduta nella posizione scelta tramite un gancio che dalla maniglia, si fissa all’interno della struttura sulla quale ruota il seggiolino.
Per l’attacco al tavolo, il seggiolino possiede un doppio sistema di fissaggio che garantisce la massima sicurezza. I quattro perni di Chicco 360° sono infatti regolabili e possono essere fissati a tavoli con misure comprese tra i 19mm e i 90mm, questo consente sicuramente un’adattabilità superiore a moltissimi altri “colleghi”. I piedini sono creati con una base antiscivolo e questo consente una pefretta aderenza al piano di appoggio. 
Il seggiolino è composto quindi da tre pezzi principali, che si incastrano tra loro con semplici passaggi. Questo comporta il poter trasportare il prodotto con estrema facilità e il minimo ingombro anche grazie alla sua borsa in nylon nella quale poterlo riporre ogni qual volta lo si finisce di utilizzate.
La nostra esperienza.
Noi abbiamo acquistato questo seggiolino quando Cesare aveva già 13 mesi e il suo peso non superava, e non supera, gli 11kg. Oltre al fatto di averlo trovato in offerta, l’ho acquistato perchè era già da un pò di tempo che il bambino pranzava e cenava a tavola con noi e il seggiolone iniziava a diventare scomodo, soprattutto contando il fatto che per noi era piacevole l’idea di poterlo mettere seduto di fianco a noi. 
Il seggiolone che abbiamo ci da la possibilità di togliere il vassoio e usarlo solo come sedia, ma la seduta era troppo scomoda per il tavolo della nostra cucina e ho voluto fare un tentativo.
L’idea del Chicco 360° è piaciuta a tutti da subito, soprattutto a Cesare che si sente più coinvolto anche durante i pasti e più partecipe in quello che facciamo. La sua curiosità in tutto è aumentata e questo anche grazie al fatto che spesso non deve più indicare di voler una cosa ma arriva da solo a prenderla.
Io personalmente non uso la rotazione 360° anche perchè finito di mangiare ormai vuole scendere e giocare, è difficile trattenerlo sul seggiolino. Probabilmente questa funzione risulterebbe più utile in bimbi più piccoli con una “limitata” attività motoria e che ancora devono scoprire molte cose di quello che li circonda.
L’unico difetto che ho trovato, se così si può dire, è solo che se per caso il bimbo si dovesse addormentare durante i pasti non si ha la possibilità di tenerlo comodo, come nel caso di un seggiolone dallo schienale reclinabile, ma questo sarebbe valido solo per quei bambini che hanno il sonno facile in tutte le posizioni (non è il nostro caso).
Contando anche la velocità nel montarlo e riporlo, direi che è stato davvero un ottimo acquisto e per quanto mi riguarda anche questa volta con un acquisto Chicco, ho fatto centro.
©MammaCheVita - Tutti i diritti riservati

You may also like

7 comments

Rachele kaelle 16 Febbraio 2014 - 19:22

L’hanno regalato anche a noi, appena lo inizieremo ad usare spero di trovarmici bene anche noi!!! Baciooo

Reply
Rachele 3 Febbraio 2016 - 13:08

Ciao Giada. Anch’io lo trovo fantastico il seggiolino della Chicco. La nostra bimba urlava sul seggiolone e invece questo le piace molto perche’ sta a tavola con noi, quindi si sente piu’ coinvolta. Ho solo un problema: mi sono persa il libretto delle istruzioni di montaggio e ogni volta che devo sfilare i due braccioli dal seggiolino per riporlo nella borsa e portarmelo in viaggio, vedo i sorci verdi perche’ non ho trovato un sistema pratico per sganciare i pulsanti metallici a scatto senza rompermi le dita. Mi potresti aiutare?

Reply
Giada Lopresti 5 Febbraio 2016 - 4:45

Ciao Rachele,
il 360 della chicco è uno degli migliori seggiolini che abbiamo usato e che, successivamente, abbiamo fatto adottare anche ai miei genitori. Ha solo un difetto, che è quello che hai accennato tu: i pulsanti di sblocco delle staffe di sostegno. Posso dirti che anche io con il tempo ho riscontrato delle difficoltà che si sono attenuate con l’utilizzo visto che montavamo e smontavamo il tutto almeno due volte al giorno.
Ti dirò…probabilmente non è stato creato per smontarlo ad ogni utilizzo ma semplicemente per riporlo come puoi vedere nelle istruzioni che vedi in questo link (che purtroppo non ho trovato in italiano). Diciamo che cambiando casa e avendo un pò di spazio in più, ho poi avviato utilizzando altri tipi di sostegno e seggioloniche si integrano perfettamente nella quotidianità e non hanno un unico scopo.
Un’altro trucchetto che mi viene in mente per i pulsanti a scatto è cercare di far si che la fessura delle staffe “non tocchi” con il pulsanti in metallo. Se gli si permette infatti di avere un minimo di gioco (anche impercettibile) dovresti riuscire a premerlo senza grosse difficoltà (anche se “l’usura” è quella che aiuta di più).
Spero di esserti stata in qualche modo di aiuto.
Un abbraccio. :***

Giada

Reply
Emanu 19 Luglio 2016 - 12:32

Ciao sto cercando info e commenti sulla sicurezza del 360.
Io ce l’ho e mia figlia (9 mesi) ci sta tranquillamente, da un po’ però riesce a tirare dentro le gambe, alzarsi e uscirne.
La cintura che la cinge in vita di fatto sta troppo larga per fare da freno.
A voi è capitato lo stesso?

Reply
Giada Lopresti 26 Luglio 2016 - 18:10

Molto strano. Sicura sia fissata bene? Fossi in te contatterei direttamente Chicco per delle informazioni più approfondite perché forse è difettoso.
Un bacione:***

Reply
Emanu 28 Luglio 2016 - 9:55

E’ fissata come da istruzioni.
La cintura gira nei due passanti e nella tasca centrale con le istruzioni per intenderci.
Ma rimane troppo larga.
Ma nessuno dei vostri figli ha mai tentato di uscirne?

Reply
Giada Lopresti 31 Luglio 2016 - 22:58

A dire il vero io non ho mai avuto nemmeno la necessità di legarlo sempre. Non hai mai tentato la fuga dal seggiolino ma anche in questo ogni bambino é a se.
Io fossi in te proverei a contattare l’assistenza Chicco dal sito. Sono sempre molto cordiali e le potranno essere d’aiuto.
A presto.

Giada

Reply

Rispondi a Rachele kaelle Cancel Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.