class="post-template-default single single-post postid-5082 single-format-standard elementor-default">
Home Organization A scuola tra sabbia e salsedine
Rientro a scuola anteprima

A scuola tra sabbia e salsedine

by Giada Lopresti

È appena iniziato luglio e nonostante la scuola materna sia finita da soli quattro giorni, amo fantasticare su quello che sarà il rientro di mio figlio nel suo prossimo anno scolastico.

Immagino spesso settembre per tutto un insieme di motivi che non sono solo legati alla scuola ma anche alla nostra famiglia.

Questo infatti sarà un mese carico di novità iniziando dall’arrivo del nuovo membro della nostra famiglia finendo alla gestione dei fratelli più grandi nell’inizio di una nuova avventura scolastica.

Cesare inizierà il secondo anno di asilo dove, in base anche a come andranno i prossimi mesi, vorrei iniziare a valutare se farlo rimanere anche per la sessione pomeridiana, mentre BigV dovrà iniziare a conoscere la fase del distacco dalla mamma introducendosi piano piano nella scuola dell’infanzia (aiuto!).
Mi rendo anche conto che tra l’altro i miei parti sono sempre in concomitanza a dei cambiamenti molto importanti nella vita di miei figli (della serie tempismo perfetto) e proprio per questo le situazioni oltre che attentamente valutate vanno fatte vivere nella maniera più serena possibile. È possibile quindi che visto l’arrivo di un piccolo “intruso” almeno per Vincy l’inizio della scuola dell’infanzia si sposi di più con l’inizio dell’anno nuovo mentre Cesare avrà la possibilità di scegliere autonomamente se e quando iniziare la sua avventura rimanendo a scuola l’intera giornata.

Tutto questo però non implica il fatto che non ci si debba comunque organizzare per tempo ai vari ed eventuali acquisti da affrontare per una buona gestione del materiale scolastico.
Sempre per il discorso infatti che per i primi di settembre è previsto un breve pit stop in ospedale, i giorni precedenti saranno totalmente assorbiti da tutte quelle decine di domande che affollano la mente di una gestante poco prima del ricovero: “avrò preso tutto? È tutto pronto? Mancherà qualcosa? Bisogna ancora comprare…”. Tutte le perplessità del caso saranno ovviamente alternate dalle necessità dei miei figli che sicuramente vorranno essere il centro della mia attenzione fino all’ultimo.

Attenzioni che io ovviamente non vorrò negare perché saranno gli ultimi giorni da soli per noi tre visto che poi saremo ovviamente in quattro.

Ok… saremo cinque… il papà non lo conto mai.

Astuccio Accademia Superman back to school 2

Questo già da un pó implica una particolare attenzione ai dettagli e alle necessità proprio per non permettere almeno a loro di arrivare al momento del rientro a scuola in modo impreparato soprattutto sul fronte accessori.

Ho deciso quindi di organizzarmi per tempo e fare scorta del necessario con largo anticipo aspettando comunque l’uscita delle nuove le linee di Accademia che fa sempre breccia nel cuore di grandi e piccini, regalando loro tutto quello che serve per un nuovo anno fantastico sia a scuola che a casa: astucci, zaini, cartellette, quaderni. Tutte cose che in realtà stanno già usando perché vuoi a casa, vuoi in spiaggia, tutto si sta già rivelando utile.
In casa infatti nei momenti più caldi è un via vai di disegni continui tra i due fratelli e la soluzione di avere finalmente ognuno il loro astuccio con il personaggio preferito è stata una manna dal cielo che ha salvato la quiete di casa.

Niente più litigi, niente più pianti o scene di chi è più veloce nel rubare i colori. Con questo stratagemma sono riuscita anche a convincere il piccolo BigV a non colorare più mobili e muri con i pennarelli perché grazie al suo (e guai a chi glielo tocca) astuccio di Batman, finalmente si è arreso ai pastelli di legno.

Idem anche per quando invece si va al mare.

Ognuno dei due ha la sua sacca nel quale mettere le proprie cose: asciugamano, acqua, salviette, mutande o pannolini, senza la necessità che mamma debba portarsi dietro duecentocinquantamila borse stracolme di cose che purtroppo servono sempre quando non le hai.
La comodità assoluta si è rivelata durante il nostro primo giorno di mare. Mentre eravamo in spiaggia Cesare si è accorto che le sue maestre e i suoi compagni d’asilo erano poco distanti da noi nell’organizzare i giochi nel centro estivo che ogni anno organizzano in spiaggia. Li ha osservati per minuti per poi dirmi: “Mamma, voglio stare con loro”. E fu così che l’idea dello zainetto da spiaggia si è rivelata ottima per tutti.

Tutto quello che sarebbe servito alle maestre era già pronto all’interno della sacca. Il mio compito quindi doveva essere solo quello di parcheggiare figlio e zainetto sotto la tenda di raccolta per poi andare a godermi qualche minuto di relax fino a che anche l’altro figlio non si sarebbe accorto della mancanza del fratello.

Dettgali zainetto Superman Accademia

Pensare in anticipo alla gestione del futuro anno scolastico è stata una benedizione anche per i mesi che stanno precedendo questo nuovo anno che inizierà.
Io sono più organizzata, i miei figli più contenti e il tutto lo devo a dei semplicissimi accessori che grazie ai loro disegni si sono saputi far apprezzare da subito facilitandone l’utilizzo da parte di tutti.
Soprattutto da parte dei miei figli che oltre ad aver apprezzato hanno incredibilmente iniziato a collaborare anche tra loro.

Per tanti motivi quindi aspettiamo insieme un settembre ricco di novità e di (spero) piacevoli nuovi bellissimi momenti. Grazie ai nuovi arrivi che ci attendono e grazie ai supereroi che non ci abbandoneranno.

Sacca zaino Accademia Superman

Astuccio Accademia Superman back to school

Back to school Accademia

 

©MammaCheVita - Tutti i diritti riservati

You may also like

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.