Home Maternità Cosa regalare ad una neomamma
Cosa regalare ad una neomamma anteprima

Cosa regalare ad una neomamma

by Giada Lopresti

Dopo aver scritto il post “Cosa non regalare ad una neomamma che ha appena partorito“,  probabilmente posso aver messo un pó in crisi chi si trova in procinto di dover andare a fare acquisti per un nuovo arrivato.
Ci sono delle cose però che possono risultare davvero molto utili ai neo genitori anche se alcune di queste sono state acquistate a volontà. Avendo poi avuto già due gravidanze in periodi completamente diversi posso dire con certezza che alcune di queste cose, pur già possedendole, non sono mai sufficienti, ed è sempre gradita la presenza di un pezzo in più piuttosto di uno in meno anche nell’eventualità di emergenze dell’ultimo minuto che un neonato sono sempre dietro l’angolo.

Cosa può risultare davvero utile ad un bambino appena nato nonostante la mamma possa esserne già ben fornita? Ecco la mia topten:

  • Lenzuola per la culla: che sia estate o inverno non importa. I neonati posso rigurgitare o sbavare  e quindi sporcare di continuo le lenzuola chiedendo così di cambiarle spesso durante il giorno (o la notte). Se è inverno si sa che i panni si asciugano con più difficoltà e due o tre set in più sono sempre utili. Se è estate, anche se il tempo di stenderle sono asciutte, le lenzuola dei neonati vanno sempre stirate e tra l’organizzatore nella nuova vita e il tempo che spesso manca anche avere una lista infinita di set già lavati non significa avere il tempo nell’immediato di prepararli all’utilizzo.
  • Body: possibilmente a manica corta sia per l’inverno che per l’estate. Soprattutto con la pupù liquida e con la ricerca del pannolino giusto, i primi mesi ce la si passa a lavare a mano circa dieci cambi al giorno e proprio per lo stesso motivo delle lenzuola è meglio averne una scorta abbondante.
  • Copertine: anche queste non bastano mai. Di lana o di cotone (in base alla stagione) è uno di quelle cose che non possono mancare in grandi quantità. Prendono polvere, si sporcano con fuoriuscite o rigurgiti (esattamente come i body e le lenzuola) e comunque è sempre bene sostituirle di frequente soprattutto se utilizzate fuori casa per le passeggiate perché si impregnano si smog e di odore di scarico di aiuto e moto.
  • Teli di mussola: non so quando siano stati inventati ma santo è chi ha pensato a questi accessori. Personalmente avendo i teli 120*120 consiglio questa misura perché si possono usare in mille modi diversi: lenzuolo, coperta, telo cambio, fascia costrittiva, accappatoio… E ad ogni utilizzo e lavaggio diventano sempre più morbidi e più piacevoli da usare. Diventeranno una specie di copertina di Linus
  • Bavaglini grandi: nei primi mesi dopo ogni poppata (che sia al seno o artificiale) il bambino ha bisogno di espellere l’aria ingerita. Questo comporta spesso, oltre ad un rutto stratosferico) anche ad un ricordo latteo sulla propria spalla. Avere un bavaglino o una stola che protegga i nostri vestiti e il viso del bambino da contatto è sempre una cosa potiva. Si possono usare i teli mussola anche in questo caso e, volendo, proprio nel formato pensato apposta per queste evenienze.
  • Accessori per lo svezzamento: può essere presto regalarli alla nascita e magari qualche mamma ne odierà l’ingombro ma sono utili anche se dovrà passare del tempo prima di utilizzarli. Avere infatti degli  accessori dedicati alle prime pappe e allo svezzamento in genere che siano solo del bambino, lo aiuta a familiarizzare meglio con quello che è suo creando quelle che sono alcune abitudini importanti.
  • Sterilizzatore: anche se da subito non si utilizzano ciucci o biberon, arriverà un momento per il quale si vorrà dare da bere al bambino qualcosa che non sia il latte. Lo sterilizzatore è molto importante qualsiasi sia il modello e in commercio ce ne sono di diversi.
  • Puericultura: dalle sdraiette al passeggino tutto può essere utile per un miglior confort del neonato o per la sua crescita (anche per lo sviluppo emotivo di mamma e papà che possono essere ancora spiazzati da qualche fattore). In questo caso però conviene sempre informarsi su una lista nascita o su cosa può effettivamente servire.
  • Fascia o marsupio: risultano sempre utili nei primi mesi per la mamma che ha “bisogno di utilizzare” l’alto contatto con il proprio pargolo. Ci sono bambini che hanno la necessità (E NON IL VIZIO) di stare spesso e volentieri a contatto con la mamma. La fascia (indicata soprattutto nei primi mesi) permette alla mamma di avere le mani libere svolgendo contemporaneamente più compiti tra cui il più importante: consolare il proprio bimbo.
  • Termos: anche se non si allatta artificialmente alla lunga può risultare molto utile. Qualche volta si può avere la necessità di assentarsi da casa per diverse ore e anche se i “migliori” della categoria sono spesso ingombranti, assicurano il mantenimento della temperatura di cibo e liquidi anche fino a 5 ore. Io fuori casa li ho trovati utilissimi.

Ci sarebbe anche un undicesimo regalo da fare ad una neomamma ultimo nella lista solo in ordine cronologico ma non d’importanza.
Si tende spesso infatti a pensare ad un dono solo per il bambino e mai per la mamma stessa, ma anche un pensiero per la donna che ha attraversato nove mesi in dolce attesa e successivamente la fatica del parto merita  un premio che non deve arrivare per forza solo dal marito.
Sarebbe bello, e molto più utile di tutto il resto, che una mamma ricevesse tutto l’aiuto possibile in questo primo periodo di importante cambiamento della propria vita nel quale tutto girerà intorno al suo bambino. Cucinare per lei, stirare per lei, fare la spesa, ecc… sono tutti gesti utili e ben accetti calcolando anche il fatto di non essere eccessivamente invadenti rispettando la privacy della nuova famiglia che si è formata.

Queste sono quindi le cose cose a cui, secondo me,  dover fare più attenzione ricordando anche sempre che l’ultimo punto è realmente il più importante.

Cosa regalare ad una neomamma

©MammaCheVita - Tutti i diritti riservati

You may also like

1 comment

Con Bio-Oil in gravidanza nessuna smagliatura | MammaCheVita 7 Agosto 2017 - 16:05

[…] è soprattutto a quando ripenso agli acquisti indirizzati dalle varie addette vendite dei negozi di puericultura che mi rendo conto che almeno la metà delle cose avrei potuto […]

Reply

Rispondi a Con Bio-Oil in gravidanza nessuna smagliatura | MammaCheVita Cancel Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.