Home Gravidanza Periodo di frenesia: il riepilogo!

Periodo di frenesia: il riepilogo!

by Giada Lopresti
La cosa peggiore di tutto questo gran da fare è non riuscire ad aggiornare il mio adorato blog con tutti gli argomenti che avevo in mente nella scaletta di febbraio. Ma che ci posso fare se 24 ore non mi bastano?!
Riprendiamo dagli ultimi avvenimenti: come sempre nella vita, o almeno nella mia, non esiste il colore grigio ma i due colori fortemenete presenti sono solo il bianco eil nero (sarà da questo che è dipesa la mia scelta calcistica in fatto di quadra del cuore??Bah…). La mia vita infatti o è molto piatta, così piatta che sembra un foglio di carta, o è troppo decisamente troppo movimentata!
Partiamo dal paracolpi: bellissimo, meraviglioso, non vedevo l’ora di farlo e finirlo e cosa mi succede sabato? Ho rotto la bellezza di 4 aghi: non uno…QUATTRO! Cosa che se ci provavo apposta non ci sarei mai e poi mai riuscita. Incredibile…poi mi dicono che non devo essere superstiziosa…ma come si fa?! Se non è rogna questa! La parte più assurda è che non sono stata in grado di trovare gli aghi da nessuna parte per poterli sostituire, il che significava rimanere ferma nel weekend. Meno male che, grazie ad un’illuminazione, nella macchina da cucire vecchia ho trovato qualche ago universale e in qualche modo ho risolto per qualche gg. Ma non potevo comunque rimanere senza aghi nuovi. La soluzione?? Ebay! Scorta immediata di aghi fino al 2060! Viva la tecnologia.
Un’ altra grande novità, ma almeno questa è positiva, è stato l’arrivo a sorpresa dei miei genitori. Quando arrivano loro la mia vita ha una svolta: più tempo per me, per riposarmi, uscite, passeggiate, commissioni, tutto senza fretta e soprattutto niente cucina e pulisci in continuazione, insomma una mini vacanza per frenare un pochino il tanto da fare che c’è. Così martedì mi sono fatta una chilometrica passeggiata con Cesare e mia mamma al mercato: che meraviglia era tanto che non andavo e oltre a rilassarmi, fare shopping e spesa , la caldissima giornata ci ha permesso davvero di goderci l’uscita.

Parlando invece di Boh (scusa Tara), siamo arrivati alla 15sima settimana effettiva di gravidanza e ringraziando il cielo sembra che per il momento si possa stare tranquilli, anche in questi giorni ho dovuto fare qualche esame e ho fatto anche la pre-morfologica. Abbiamo iniziato a vedere un pochino meglio la piccola creatura, che questa volta era un pò più tranquilla e collaborativa del solito. 

Ricordo ancora che con Cesare ho dovuto aspettare la morfologica per sapere il sesso, ci ha fatto penare 5 mesi quel birbante. Questo invece che non lo voglio sapere è sempre pronto e scoperto per farsi guardare. Ho passato quasi tutta l’eco girata dall’altro lato (anche se ammetto che la tentazione è stata forte).
La più grande notizia di questi giorni comunque, come al solito, riguarda il mio favoloso principe. Per chi mi segue su IG non sarà di certo una novità ma finalmente il piccolo Lazzaro cammina!! Per la gioia soprattutto di tutti quelli che avevano questa gran fretta, adesso è più il tempo che se la passa camminando come un piccolo papero in equilibrio, che a gattoni. Devo ammettere che a me per il momento non è cambiato nulla, ma vederlo così “indipendente” onestamente mi rende molto felice. La parte più bella è che finalmente tutte le scarpe che ha, finalmente serviranno  a qualcosa =)
Adesso speriamo che raggiunta questa tappa, chi aveva tanta fretta stia quieto per un pò di tempo e non se ne esca con qualche altra sparata.
Ci sarebbero tante altre piccole cose da dire, ma alcune le voglio tenere per i prossimi giorni visto che, l’esperienza del paracolpi m’insegna, forse per un pò è meglio far vedere le cose a risultato ottenuto, così… giusto per sfatare qualche piccola superstizione (che io la chiamo jella nera). Le novità quindi non sono finite, e proprio per questo… STAY TUNED!!
p.s.per chi se lo chiedesse il paracolpi NO, nn è finito….=/
©MammaCheVita - Tutti i diritti riservati

You may also like

1 comment

koko pi 13 Febbraio 2014 - 16:35

Inonni sono una manna dal cielo. Anch’io i pochi momenti di libertà che ho li devo a loro!

Reply

Rispondi a koko pi Cancel Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.