Home Life Wedding Countdown: 20 giorni

Wedding Countdown: 20 giorni

by Giada Lopresti

Dai che ci siamo quasi! Il matrimonio si avvicina e noi… noi siamo sempre più in alto mare 🙁
No non è uno scherzo giuro… Ogni qual volta che recuperiamo qualche passo ecco che spuntano come funghi altre mille cose da fare, da sistemare e da organizzare. Se 8 mesi fa mi avessero detto che  ad un passo dal matrimonio saremmo stati ancora a questo punto non ci avrei mai creduto.

Esistono però delle note positive di questi ultimi dieci giorni trascorsi nella frenesia dei preparativi. La prima prova trucco è andata così così, quasi tutti mi hanno bocciato il risultato finale e sono tornata per una seconda prova con mamma (truccatrice) al seguito trovando un accordo di gusti e professionalità, in buona sostanza mi sono e sono piaciuta!
Ho comprato la vestaglia dei miei sogni. Ho trovato il modello esattamente come lo volevo io e così finalmente non rischio di aspettare il fotografo in mutande e reggiseno (nemmeno ci fosse questo gran bel vedere tra l’altro!)
Ho terminato anche la scelta dei segnaposti, non che io non li avessi già fatti ma ripensandoci bene solo un bigliettino sarebbe stato un pò insignificante e ho aggiunto un piccolo accessorio da accompagnare alla frase di ringraziamento. Ma soprattutto sono finalmente arrivate le scarpine dei miei adorati paggetti: nuove, belle ed eleganti al punto giusto.

Probabilmente in merito al discorso scarpe (un pò come per l’abbigliamento del resto) i gusti sono sempre soggettivi e nonostante vedessi già i miei bambini tirati amlucido con un abito elegante e scarpette luccicanti ho preferito scegliere qualcosa di più sobrio e tranquillo. Un modellino uguale per entrambi ma che non fosse sprecato per quella sola ed unica occasione. Ho optato quindi per un mocassino in nappa, con un semplice strappo sul davanti come chiusura. Niente di eccessivo ma sicuramente di comodo e qualità.
Contando infatti che ormai Vincenzo non camminerà di certo, volevo che Cesare fosse il più comodo possibile per godersi insieme a noi fino all’ultimo istante si quel giorno così speciale. Non volevo che potesse indossare qualcosa che, costando quattro soldi, gli avrebbe dato fastidio o fatto male ai piedini. Calcolando anche che ancora la sua falcata non è proprio perfetta e che ci affidiamo sempre a scarpe di un certo tipo per dargli il miglior supporto possibile, ho unito l’utile al dilettevole scegliendo un modello che potesse usare anche al di fuori del matrimonio.

Garvalin è stata la soluzione. Un brand di scarpe per bambini conosciuto per caso ma che devo dire, in fatto di pupi sa davvero la sua.
Per il grande giorno, anche se di figli ne ho solo due, ho scelto tre paia di scarpe. Giuro che non ci sono sorprese in arrivo ma la scelta è stata causata dal fatto che durante il ricevimento i miei bimbi indosseranno lo stesso completo ma in colori diversi e quindi perché anche le scarpe non dovevano avere lo stesso effetto? Ecco allora svelati nel loro splendori i completi per il ristorante di Cesare e Vincenzo.

Completo ristorante Vincy Completo ristorante Cesare

Come già vi avevo anticipato qualche wedding countdown fa, il completo azzurro sarà di Vincy mentre la versione in beige di Cesare. Tra i due completi l’unica variante oltre al colore sarà sul pantalone di Vincy che invece di essere a righe come la giacca e il pantalone del fratello, sarà a tinta unita. In questo caso anche le scarpe saranno lo stesso modello ma in colori diversi: blu per Vincy e bianche per Cesare.

Le tre paia sono state orientate sul fatto che la versione blu di questo modello di Garvalin venga indossata da entrambi durante la cerimonia. Il loro abito anche se ancora non è stato svelato (per questioni anche logistiche perché siamo alle prese con le misure degli ultimi giorni vista anche l’età di Vincy che cresce da un giorno all’altro) è di color grigio a metà tra l’antracite e il perla, onestamente non saprei come definirlo meglio XD.
Scarpe garvalin per i paggettiAdesso che sono finalmente arrivate posso confermare che la scelta è stata davvero ottima. Toccandole con mano ho potuto constatare il livello della qualità di ognuno delle tre paia. Morbide e delicate sulla pelle. Quelle di colore blu le ho fatte usare già un pò di tempo in casa a Cesare proprio per testarne la sopportazione e hanno passato i test alla grande.
La suola bianca, dando un tocco prettamente estivo, spezza quella sensazione di “bambino ingessato” che può invece dare un scarpa molto più classica e creata ad hoc per l’occasione. Io volevo che si i miei figli fossero eleganti ma con un minimo di buon senso e soprattutto senza costrizioni.

Quel giorno comunque, indipendentemente da quello che potranno indossare, i miei bambini saranno bellissimi ed una cosa è certa: dall’alto del mio bellissimo paio di scarpe da sposa, invidierò da morire i miei figli che un pò gattonando (Vincy) e un pò correndo (Cesare) mi faranno desiderare tantissimo di togliermi quegli odiosi tacchi vertiginosi per indossare un paio di scarpe super comode! (ma anche li… ci sarà il trucchetto XD… STAY TUNED)

Modello Garvalin per paggettoWedding countdown 20 giorni

©MammaCheVita - Tutti i diritti riservati

You may also like

1 comment

Wedding countdown: the wedding day 13 luglio 2015 | MammaCheVita 13 Luglio 2015 - 10:00

[…] che i miei figli indosseranno nella sala ricevimenti, saranno a dir poco favolosi. Ringrazio Garvalin per le scarpine di Cesare e Vincenzo che indosseranno sia durante la cerimonia che durante la cena. […]

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.