Home LifeBe a mom Wedding countdown: 90 giorni

Wedding countdown: 90 giorni

by Giada Lopresti

Ogni tanto penso che la mia vita sia tutto un conto alla rovescia. Oggi di un anno fa mancavano 100 giorni alla nascita di Vincy, che tra l’altro nacque anche prima di qualche giorno, ed esattamente un anno dopo mi ritrovo con un altro meraviglioso ed importante evento “tra le mani”: la preparazione del mio matrimonio.

In qualche manciata di minuti abbiamo riaperto l’argomento dopo molti mesi e, un abito e un fotografo dopo, abbiamo deciso di riprogrammare le nostre nozze. Abbiamo iniziato così a rimbalzare da un posto all’altro, da una data all’altra, da un fornitore all’altro (e anche da un preventivo all’altro ammettiamolo) fino ad iniziare a dare una forma ed un senso ai preparativi. Ma d’altronde, chi ci è già passato lo sa. Conosce lo stress, l’ansia, la paura di non farcela, le mille cose da far combaciare e i centinaia di appuntamenti da prendere. Immaginiamo adesso queste scene quando ci sono di mezzo anche due bambini sotto i tre anni.

“Dobbiamo andare a farci un idea per le bomboniere”… il bambino ha la febbre alta vai tu. Fai le foto e poi le guardiamo insieme. “Dobbiamo andare a scegliere i dettagli per il ristorante”… ma a quell’ora il piccolo dorme, ok dai cerchiamo di fissare l’appuntamento ad un’altra volta. “Dovremmo fare i documenti per le pubblicazioni”… ok, vai tu nel frattempo qualcuno tiene il grande e il piccolo ce lo portiamo dietro. “Ricordati che stasera c’è il corso prematrimoniale”… mollo i bambini al nonno e vado io visto che tu devi lavorare. E così via… la vita è fatta di tempo e questo quasi sempre ti scivola tra le dita senza che tu te ne accorga, ti scappa via e per quanto tu lo possa rincorrere, quando è perso non lo si recupera.

È così che infatti sono trascorsi già dieci giorni dal mio primo post, dal “nostro” pubblico annuncio su quello che, tra novanta giorni appunto, ci aspetta.

Di tutto quello che è la preparazione però, ad esclusione delle cose più importanti, abbiamo un “piccolo, piccolissimo” particolare sulla quale siamo ancora in alto mare: gli abiti per i nostri bambini. Ho un sacco di idee sul come potremmo vestirli, dei colori da usare, dei modelli da acquistare, degli accessori più adatti, insomma dell’outfit perfetto! Ma in questi giorni l mia testa ha lavorato anche su un altro pensiero… e se gli outfit fossero due? Ovviamente non voglio esagerare ma ricordandomi che sono due bambini piccoli, soprattutto Vincy, segregarli in un completo elegante tutto il giorno onestamente non mi entusiasma come idea.

Sicuramente i completi estivi saranno leggeri, traspiranti, e creati apposta per dei bambini che devono affrontare una cerimonia in pieno luglio, ma una volta finito in chiesa e una volta fatte delle belle foto cosa mi costringe a non vestirli in modo un pò più casual ma soprattutto comodo alle loro esigenze (e non più alle mie). Ho girato sul web, mia madre sta già esplorando tutti i negozi di Milano e Hinterland, e insieme al futuro marito “litighiamo” su come si devono vestire ma nonostante molte idee, al concreto non arriva nulla. Io amo il bianco e l’ho sempre amato, lo considero il colore dell’estate e sia nel mio armadio che in quello dei miei figli non manca mai il suo tocco, ne in estate ne in inverno. E poi Cesare abbronzatissimo e Vincy con i suoi occhioni grigio blu che belli sarebbero?

Abiti cerimonia bimbo bianco 2 Abiti cerimonia bimbo bianchiAnche l’idea di vestirli uguali è quella su cui ho un chiodo fisso, il problema è l’età. Difficile trovare il completo giusto in entrambe le taglie. Nonostante l’età ravvicinata sembra quasi che l’abbigliamento appartenga a due mondi diversi e questo dettaglio vorrei riuscire a non trascurarlo.

Abito cerimonia bianco bimbi gemelli

Il papà invece opta per un abbigliamento simile al suo (o se uguale ancora meglio), ma qui riscontriamo ben più contro che pro. Il primo è che io conoscerei in anteprima l’abito del mio futuro marito. È anche vero che è lo sposo a non dover vedere l’abito della sposa ma questo non significa che io mi voglia rovinare la sorpresa.

Il secondo problema è lo stesso del precedente: già trovare due completi uguali è complicato se poi ci dovessimo mettere alla ricerca di due abiti uguali ad un eventuale terzo, probabilmente potremmo riuscire a sposarci nell’anno 3705 e no grazie, la ricerca è già difficoltosa così. La terza opzione, che poi è anche la più ovvia in questo caso, sarebbe affidarsi a qualcuno che li componga su misura (magari non tanto per Cesare quanto per Vincy), ma onestamente non voglio che un abito che indosseranno probabilmente un paio d’ore possa costare un abisso, per quanto sarà il nostro matrimonio, non ne varrà comunque la pena… credo.

Paggetti uguale allo sposo

Oppure posso affidarmi ai più costosi (e meravigliosi) abiti da cerimonia delle grandi firme (di cui molti outlet sono provvisti), della quale detesto i colori scuri perché vorrei non facessero parte di quel giorno e soprattutto non li amo sui bambini per quanto eleganti possano essere, ma nonostante prediliga tutt’altro di qualche modello me ne sono totalmente innamorata. Perché dal tronde lo stile non è acqua.

Abiti cerimonia bimbo pignatelli

L’indecisione (e la scelta) è ancora molta ma spero che 90 giorni (e due figli) non siano troppo pochi per fare centro nell’obiettivo. Nel frattempo, giocando con il pensiero della comodità ho pensato ad un outfit più originale anche se forse, poco indicato per un matrimonio.

Wedding Countdown Vincy

©MammaCheVita - Tutti i diritti riservati

You may also like

4 comments

elisabetta 13 Aprile 2015 - 20:52

Anche io adoro i bimbi vestiti di chiaro. Bianco e beige è un’accoppiata molto elegante e che non tramonta mai! Per il matrimonio di una mia cara amica ho vestito il mio piccolo con una camicia di lino bianco, dei pantaloni blu (poi sostituiti con dei jeans), papillon blu (poi tolto) e bretelline…. adorabile!!!! Sono pezzi pratici, impreziositi con dettagli come il farfallino e le bretelle che si possono adattare nelle lunghezze e sfruttare anche il altre occasioni…
Se poi sei alla ricerca di qualche suggerimento, leggi sul mio blog nella sezione wedding!!!! Magari ti ispiro qualche idea… un abbraccio Eli

Reply
Giada Lopresti 13 Aprile 2015 - 21:32

Anche io sono un amante del beige ma vorrei che i colori per l’abbigliamento dei bambini fossero prevalentemente bianchi magari come dici tu, spezzando con gli accessori. Adesso che mi fai pensare la mamma di un caro amico per il battesimo di Cesare mi aveva confezionato un papillon è una cravatta con un bellissimo tessuto grigio chiaro e lucido che potrei riciclare per il matrimonio è farli indossare alle due pesti.
Verrò comunque a dare una sbirciata sul tuo blog perché sono sempre del parere che è meglio un idea in più piuttosto che una in meno! Anzi, grazie infinite per le dritte. Ti abbraccio :***

Reply
Laura The Pocket Mama 3 Maggio 2015 - 12:28

bellissime tutte quelle ciccette tra le bretelle !

Reply
Giada Lopresti 3 Maggio 2015 - 16:34

Ahahahahhahaha si! È una pallina morbidosa :***

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.