class="post-template-default single single-post postid-3336 single-format-standard elementor-default elementor-kit-10205">
Home Life Un regalo speciale

Un regalo speciale

by Giada Lopresti

In questo periodo di gioia e serenità, il nostro matrimonio non è stato l’unico giorno importante di luglio. Come in molti sanno infatti, ieri Vincy ha spento (anche se solo figurativamente) la sua prima candelina.
É passato un anno da quel 21 luglio 2014, 365 giorni di cambiamenti, 52 settimane di evoluzioni e crescita, un anno intenso di lui e di noi.

Con la “scusa” dell’organizzazione del matrimonio non mi sono praticamente dedicata alla preparazione della sua festa con la stessa attenzione con la quale avevo preparato quella di Cesare per il suo primo compleanno. Dispiaciuta di questo, ho cercato di recuperare in queste giornate post matrimonio il tempo perso per organizzargli e regalargli la festa che merita esattamente come fu quella del fratello maggiore ma, nonostante il tempo tiranno recuperato, ci si é messo anche un virus che ha decisamente steso tutti… Me per prima!
Meno male che almeno per il regalo mi ero mossa per tempo e prima del matrimonio, mentre di giorno ero impegnata negli ultimi incasinatissimi preparativi la notte la dedicavo a lui. Non cullandolo in qualche pianto, rimanendo sveglia perché non voleva dormire, o per qualsiasi altro tipo di nottata in bianco, ma a preparare il suo regalo simbolo di questo giorno.
Memore della festa di Cesare infatti, non ho voluto puntare su giocattoli o su abbigliamento: i primi perché hanno davvero durata breve e soprattutto i neonati hanno la tendenza ad essere curiosi verso tutto ciò che non é loro e il secondo perché con Vincy é difficile prevedere quale taglia possa usare tra un mese…figuriamoci tra un anno!

Appassionata di fotografia da sempre ed essendo che erano mesi che avrei voluto regalarne uno ai miei bimbi, ho deciso quindi di creare un foto libro. Probabilmente un foto libro  al momento non é il regalo più indicato per un bimbo di un anno, ma stiamo comunque parlando di qualcosa che dura nel tempo, sfida il passare degli anni, qualcosa che  anche se trascorreranno decenni non verrà mai buttato perché sarà sempre un bellissimo ricordo. Un libro che ripercorrerà una parte della sua vita e che un giorno sfoglierà facendo domande, sorridendo dei suoi contenuti, un libro che mostrerà con orgoglio ad una fidanzata, una moglie, e spero anche (quando sarà) ai suoi figli.

Prima pagina un regalo specialeNon mi aspetto certo l’entusiasmo di un adulto per quando aprirà il pacchetto ma so per certo che non avrei potuto fargli regalo più bello: la sua vita, i suoi ricordi racchiusi in un solo posto. Suo fratello ad esempio ha un libro simile, uno di quegli album che ti regalano alla nascita dove ci sono tutte le indicazioni delle foto da mettere: il primo bagnetto, il primo taglio di capelli, le impronte di mani e piedi. Con Vincy non ne ho ricevuti in dono e quei pochi che avevo visto in giro non mi erano piaciuti, per questo ho rimediato “con il fai da te”. Volevo che entrambi i miei bimbi avessero un bellissimo ricordo del loro primo anno e di tutti quelli che verranno.   Un paio di settimane prima del giorno del suo compleanno, ho guardato alcuni dei servizi  più famosi per creare foto libri e sulla scelta non ho avuto assolutamente dubbi, il mio preferito é stato Snapfish. All’inizio infatti mi ero orientata su qualcosa di preimpostato (formato, carta, sfondi,…) dove bisognava solo scegliere le foto che sarebbero addirittura state impaginate da sole: in pochi minuti avrei finito il mio libro. Poi però mi sono fermata riflettere e ho pensato…”magari questa opzione la uso per i prossimi, il suo primo libro di foto deve essere  specialeSeconda pagina fotolibro un regalo speciale Decisi quindi di personalizzarlo dalla copertina , al contenuto, dal tipo di carta all’ordine delle foto…Tutto! Mi misi di punta e feci un lavoro certosino: avevo selezionato circa 150 foto (su più di 10000 scatti) che piano piano ho scartato o scelto mentre l’album prendeva forma. Mi sono sbizzarrita con gli adesivi, con i collage, con gli stili… Sono state ore di lavoro, molte ore di lavoro ma volevo che tutto fosse perfetto e che rispecchiasse sia Vincy che noi. La parte più pratica é stata quando finivo il tempo a disposizione da dedicare alla creazione del foto libro: potevo salvare e riprendere quando ne avevo voglia senza la paura di dover perdere il lavoro e rifare tutto da capo… Eccezionale! Nel giro di  un paio di giorni sono praticamente riuscita a finirlo e controllato e ricontrollato nei dettagli decisi di mandarlo in stampa. Dopo una settimana era già arrivato a casa. Ricordo l’orgoglio con la quale lo mostrai a mio marito esattamente come ora lo sto mostrando a voi. Sarò infatti una persona all’antica e legata all’amore per la famiglia ma sono davvero convinta che anche se mio figlio ha compiuto solo un anno, il giorno della sua festa nessun regalo, potrà essere più bello di questo. Un regalo speciale, un regalo pieno di amore, un regalo pieno di gioia ma soprattutto… un regalo pieno di noi. In bagno a farci belli un regalo speciale Big bro un regalo specialefratello curioso un regalo speciale Un regalo speciale


 

<Post sponsorizzato>

©MammaCheVita - Tutti i diritti riservati

You may also like

2 comments

Laura The Pocket Mama 3 Agosto 2015 - 16:45

E’ bellissimo il tuo fotolibro!! io non vedo l’ora che arrivi il nostro…

Reply
Giada Lopresti 8 Agosto 2015 - 15:28

Grazie tesoro! Il tuo alla fine è arrivato?? Un abbraccio :***

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.