Home Life Di fratello in fratello
Stokke sleepi tessili 2016 anteprima

Di fratello in fratello

by Giada Lopresti

Diventare mamma è sempre un emozione e se poi si ha anche la fortuna di poterlo diventare più di una volta, le sensazioni che si provano aumentano a dismisura.
Vedere crescere i propri figli, vederli condividere passioni giochi, e momenti di normale quotidianità, con il passare del tempo trasforma tutto in qualcosa di più magico e surreale soprattutto se, da figlia unica, non hai mai potuto provare questa gioia.

Io ho sempre adorato essere figlia unica e questo è successo fino a quando mi sono resa conto che probabilmente nella mia vita mancava qualcosa. All’inizio non capivo davvero cosa fosse ma, dopo l’adolescenza e osservando amici e parenti che avevano al loro fianco qualcuno su cui poter contare sempre, mi ha fatto comprendere che forse, non avere un fratello o una sorella non mi rendeva poi così speciale.
È probabile infatti che se avessi avuto l’obbligo di condividere con un altra persona tutto ciò che era mio, non ne sarei rimasta contenta ma con gli anni avrei compreso il valore di quello che in realtà sarebbe diventato importante. L’amore di due persone legate da un vincolo (sia esso sanguigno o meno) che negli anni non si sarebbero mai divise ma sempre e solo supportate.

Stokke Sleepi tessili 2016

È vero anche che non tutti i fratelli sono uguali.

C’è chi con il tempo si allontana e chi crescendo non può fare a meno di questa figura cresciuta al proprio fianco. Come c’è chi invece non comprende il valore di questa fortuna e chi ringrazia i propri genitori di non aver fatto si che si rimanesse soli.

Quando osservo i miei figli capisco solo fino ad un certo punto quanto siano fortunati ad aversi, quanto siano semplicemente unici nel loro essere fratelli e quanto molto probabilmente per loro non abbia potuto fare scelta migliore.
Non avendo mai avuto il piacere di dividere niente con nessuno se non con amici e cugini, non comprendo realmente cosa si prova ma adoro immaginare che quello che vedo con i miei figli sia la forma più naturale di amore e convivenza che possa esistere tra due persone che sono quasi costretti ad amarsi per un obbligo regalato il giorno in cui nacque il più piccolo dei due.

Mi piace guardarli mentre giocano e mentre litigano anche se questo spesso mi fa arrabbiare e amo osservarli mentre dividono il loro quotidiano stuzzicandosi e cercandosi a vicenda.
Li guardo appena svegli quando si bramano l’un l’altro abbracciandosi e coccolandosi come se non avessero bisogno di nient’altro al mondo. E il mio cuore in quei momenti esplode dalla felicità provando sensazioni che non avrei mai creduto di poter conoscere.
Le stesse sensazioni le provo quando di volta in volta ho il piacere di donare a uno di loro qualcosa che tempo prima è stato del fratello.

Stokke Sleepi tessili 2016 8

Sia esso un vestito, un gioco o un accessorio qualsiasi.

Vederli utilizzare le “vecchie” cose facendo si che quelle stesse tornino a nuova vita nelle mani di un’altra piccola generazione mi fa ripensare al momento in cui mi sono state regalate, a quando sono state acquistate o semplicemente a quando sono state scelte per qualcuno di diverso ma che adesso si trasformeranno in qualcosa di utile per chi è venuto dopo.

Questo donare al fratellino successivo mi fa vivere nuove esperienze riuscendo anche a far resuscitare vecchi impulsi rivivendo magari un determinato istante di quell’oggetto che mi può aver regalato attimi di estrema felicità come una prima volta, un sorriso o semplicemente istanti di una giornata qualsiasi rimasta piacevolmente impressa nel mio cuore e nella mia mente.
Sensazioni già toccate circa un anno fa quando Vincy, nato in un periodo totalmente diverso da Cesare iniziò a crescere molto rapidamente permettendosi ad un solo anno di vita di poter sfruttare tutto quello che di suo fratello avevo conservato.

Stokke Sleepi tessili 2016 3

Che fossero vestiti o altro poco mi interessava ma era buffo vederlo utilizzare delle cose che tempo prima erano state del fratello.

Ne vedevo le differenze, ne rivivevo momenti di gioia o momenti più tristi ed era piacevole vedere come Cesare fosse curioso nel comprendere che tutto quello che un tempo era stato suo, lo faceva sentire un fratello maggiore ancora più orgoglioso.

Gli stessi momenti li sto rivivendo già adesso in questi ultimi giorni di dolce attesa per l’arrivo del terzo fratellino dove per preparare il corredino ho spulciato tra le vecchie cose di BigV, ho rilavato vecchie copertine di entrambi e addirittura vecchie lenzuola di Cesare. Ho rispolverato accessori passati da mischiare ai nuovi acquisti e ai nuovi regali.
E quando arriverà il momento di poterci finalmente riunire tutti insieme, sarà un onore presentare al piccolo arrivato tutti questi dettagli insieme a suoi fratelli in modo da svelargli che in realtà saranno tutte cose importanti perché il loro bagaglio affettivo e la loro storia emotiva potranno raccontare molto di più di quanto il più bel regalo del mondo possa fare.

Con mio marito abbiamo deciso di rimontare il vecchio lettino di BigV in camera da letto per cercare di agevolare questo passaggio da quattro a cinque soprattutto ai nostri figli. Abbiamo voluto regalare loro un posto in prima fila per conoscere anche di notte il piccolo Cenza visto che tanto, loro, puntualmente sgattaiolano nel nostro letto a qualsiasi ora.

Stokke Sleepi tessili 2016 5

Quest’idea però permetterà a tutti di avere più spazio. Senza rischiare di dormire uno sopra l’altro.

Prima di rimontare il nostro vecchio Stokke Sleepi nella versione bambino cresciuto (senza una sponda) ho voluto rivivere tutte quelle emozioni provate quando esattamente due anni e due mesi fa montavo per la prima volta questa nuova culla.
Ricordo che la montai tutta sola con il mio tempo e con tanta pazienza e a fine lavoro ero pienamente soddisfatta di me stessa ed emozionantissima al pensiero che proprio li dentro da li a poco ci avrebbe dormito quello che ancora non sapevo che sarebbe stato un BigV.

Ma mai quel giorno, avrei pensato che in un futuro qualcun altro avrebbe potuto sfruttarla. Mai avrei pensato che soli due anni dopo avrei potuto prepararla per un altro bimbo.

Un altro bimbo tutto mio.

Stessa culla, stesso lettino ma con degli accessori decisamente più freschi e colorati che portano un po’ di luce a questi candidi mobili. Unendo il vecchio al nuovo.

I nuovi tessili che Stokke ha disegnato rispecchiano perfettamente i gusti dei miei figli (verde di Hulk e rosso di Superman) dando un aspetto rinnovato a questo lettino che, non appena i miei figli l’hanno rivisto montato una seconda volta, se ne sono innamorati di nuovo esattamente come la sottoscritta.

Usare qualcosa di vecchio ma che dura nel tempo come questa culla che si trasforma in lettino per il quale persi la testa già in dolce attesa di Cesare, non solo spero possa essere tramandata di fratello in fratello ma vorrei che potesse un giorno essere addirittura di qualche nipotino per non perdere una bella tradizione e tutti i ricordi che negli anni ci hanno e ci sapranno regalare.
Un po’ come io nonostante le allergie, nonostante la cura da dedicare giornalmente e nonostante sia ormai abbondantemente adulta per credere ancora nelle favole, non riesco a separarmi da tutti quei pupazzi che amo e che oggi a distanza di vent’anni da quando li ho acquistati sono quello che di più bello e importante posso donare materialmente ai miei figli.

Perché l’amore si tramanda, esattamente come io nei piccoli gesti e nei molti ricordi sto cercando di fare con loro.

Stokke Sleepi tessili 2016 2

Stokke Sleepi tessili 2016 9

Stokke Sleepi tessili 2016 7

Stokke Sleepi tessili 2016 4

Stokke Sleepi tessili 2016 6

I prodotti Stokke® sono in vendita presso tutti i rivenditori autorizzati Stokke®

©MammaCheVita - Tutti i diritti riservati

You may also like

1 comment

Prepararsi a diventare mamma - Periodo Fertile 1 Settembre 2016 - 13:55

[…] scelta del corredino, sia esso acquistato, regalato o riciclato dai fratelli maggiori. Le infinite lavatrici preparate con microscopici vestitini, calze, copertine e tutto il […]

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.