Home Life Perché da quattro anni la mia vita è migliore
quattro-anni-anteprima

Perché da quattro anni la mia vita è migliore

by Giada Lopresti

Quattro anni fa, alle 10:20 di un 25 novembre qualsiasi per tutti, davo alla luce il mio primo figlio.
Un 25 novembre che d’improvviso diventó una data fondamentale nella mia vita. Non solo perché sarebbe diventata la ricorrenza di un compleanno ma perché da quel 25 novembre la mia vita è decisamente cambiata in meglio “solo” grazie ad un bambino.

Un bambino che ci sorprese quando scoprì di aspettarlo tra lo stupore e le lacrime incredule di quell’attimo.
Un bambino che quando è stato il momento di lottare con le unghie e con i denti, si è aggrappato alla sua mamma quando ancora era solo un piccolo embrione di dieci settimane.
Un bambino che è cresciuto forte dentro di me nascendo sano come non avrei potuto sperare di meglio.
Un bambino che al nostro primo incontro non ha nemmeno pianto mentre io, preoccupata, pensavo che qualcosa non fosse andata nel verso giusto ricordando tutti quei film dove alla nascita i pargoli strillano a tutto volume.

Un bambino che ha saputo stupire. Sempre.

Un bambino che ha camminato e parlato “tardi” ma che ha saputo recuperare il tempo perso con una rapidità quasi disarmante.
Un bambino che ha saputo affrontare tra piaceri e difficoltà, il dover diventare fratello maggiore quando ancora aveva un estremo bisogno di mamma e papà e di essere, come è giusto che sia, il centro del nostro mondo.
Un bambino che tra alti e bassi si è dimostrato affettuoso, amabile, sensibile, disponibile, ordinato e curioso allo stesso tempo.

Un bambino che alla notizia “amore nella pancia della mamma c’è un altro bimbo, sei contento?” mostró un amore nello sguardo che mai avrei creduto. Quello stesso bambino che il giorno in cui conobbe quel suo secondo fratellino entró in punta di piedi nella stanza e avvicinandosi con cautela alla culla osservó quel suo piccolo sosia con orgoglio, quasi come se il merito di cotanta meraviglia fosse solo suo.
Un bambino che è di una generosità spiazzante e che ha un amore dentro al cuore invisibile a molti.

Un bambino che è un fratello maggiore specchio di quello che io ho desiderato per anni e che, per loro fortuna, i suoi fratelli hanno.
Un bambino che per carattere e sincerità sarà un uomo meraviglioso che rispetterà il prossimo e la donna che un giorno lo sceglierà come compagno per il resto della sua vita.

Un bambino che di bambino, tranne quell’innocenza dolcissima, ha davvero poco.

Un bambino che è il mio orgoglio, la mia gioia, e una delle tre cose migliori che nella mia vita abbia mai potuto fare.

Di tutto questo e di molto di più non me ne prendo il merito perché spesso è solo carattere. Ma permettetemi di essere fiera di me stessa per il bambino che è e dell’uomo che sarà perché, destinato o no a fare grandi cose, è di persone così che ha bisogno il mondo.

Buon compleanno piccolo ometto di casa. Quattro anni sono un traguardo importante… goditeli tutti. 

©MammaCheVita - Tutti i diritti riservati

You may also like

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.