class="post-template-default single single-post postid-264 single-format-standard elementor-default">
Home Life A Milano in vacanza?

A Milano in vacanza?

by Giada Lopresti
L’aria di Milano deve davvero essere speciale e frizzante, quando siamo qui infatti non riesco a tenere a letto Cesare oltre le 8:30. Puntuale come un galletto infatti tra le 7:30 e le 8:00 si sveglia, facciamo colazione ed è operativo per la giornata, al contrario di quando invece siamo a casa che mi concede di ronfare fino anche le 10:00 (raramente da ma capita), colazione a letto e coccole fino anche le 11:30 momento nella quale con molta calma ci avviamo verso le altre stanze.
Qui invece mi sembra di tornare indietro nel tempo a quando dovevo andare a lavorare, e quindi in questo caso mio figlio diventa una sveglia a tutti gli effetti. La nota posisitiva è che una volta che ci siamo svegliati, alzati, e lavati possiamo tranquillamente andare a farci una bella passeggiata da qualche parte con tutta la calma del mondo.
Oggi infatti era in previsione un giro nella Milano city per fare delle commissioni per me e con la scusa approfittarne per andare dai ben più forniti Chicco e Prenatal per cercare delle cose che ancora mi mancano per l’arrivo di Boh e per la mia degenza in ospedale, lo so…fra poco partorisco…ma non è nemmeno colpa mia se vivo in una zona che è un mondo a se!
Insomma ridendo e scherzando ho già trovato quasi tutto (santa città!) ma come al solito, son partita con il portafogli gonfio e son tornata a casa che non sentivo suonare nemmeno gli spiccioli, e ogni tanto mi soffermo a pensare a quanto costa prepararsi per l’attesa di un bimbo e mi viene da piangere, soprattutto se si ha la sfortuna di partorire la seconda volta in una stagione che è quella opposta a quella del primo parto e i vestiti che hai conservato (tutti) sono praticamente ancora immacolati. Meno male che per alcune cose c’è la mia mamma tutto fare che mi sta creando una miriade di copertine in cotone per l’estate e per la mezza stagione una più bella dell’altra pensando a fare anche sempre qualcosa per il mio bellissimo ometto, che non si trascura mai: santa mamma!
Sono ancora alla ricerca di un paio di cose ma a meno che io non partorisca all’improvviso ho ancora due mesi di shopping ricerca che mi aspettano!
Insomma Chicco ok, Prenatal ok, il prossimo volete provare indovinare quale sarà? Ovviamente H&M, il mio negozio del cuore per l’abbigliamento e accessori da bambino e neonato: bassissimo costo = ottima qualità = vasta scelta.
E’ volata così anche la seconda mattinata di questa lunga vacanza e non vedo l’ora che arrivi la fine di questa settimana per raccontare il resto, da domani in poi infatti ogni giorno sarà davvero speciale e non vedo l’ora di andare a nanna per far passare la notte che mi separa da tutto questo…dopo il #tweetparty ovviamente!
©MammaCheVita - Tutti i diritti riservati

You may also like

2 comments

koko pi 14 Maggio 2014 - 19:23

Dunque il problema delle stagioni sfalsate lo avrai per i primi 2 anni, poi finalmente i vestiti che hai dureranno un anno intero prima di dover cambiar taglia!
Quindi se il secondo è un maschietto dai 2 anni sei a posto per sempre, ma se è una femminuccia…sarà sempre uno shopping non stop!! 😉

Reply
Giada Lopresti 15 Maggio 2014 - 22:42

I primi due anni di vestiti sono una marea di soldi!!! Non mi ci fare pensare….manca ancora poco per svelare l’arcano comunque e quindi presto scopriremo quale delle due occasioni dovrò cogliere!! :***

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.