Home Handmade Se fosse stata femmina…

Se fosse stata femmina…

by Giada Lopresti
La parte più divertente della mia seconda gravidanza è stata il non voler a tutti i costi conoscere il sesso di Vincenzo. Mi ero ostinata fin da subito contro il parere di molti, soprattutto del papà, ma ero davvero convinta di volermi mettere alla prova. In molti sanno che la parte più difficile di questa scelta è stato preparare la valigia per il futuro nascituro. La difficoltà di riuscire a creare un corredino completo del necessario è stato come partecipare ad una caccia al tesoro ma alla fine ce l’abbiamo fatta iniziando a cercare l’abbagliamento già dal quarto mese di gravidanza. La parte più buffa è stata però la scelta del fiocco. Come infatti avevo raccontato tempo fa, con Cesare sembrava di dover ricevere fiocchi da ogni parte del pianeta e alla fine il giorno della nascita l’abbiamo dovuto comprare. Così decisi di non farmi fregare e visto che me la sono vista da sola per tutto me la sono vista da sola anche per il fiocco creandolo con le mie mani.
Nei mesi passati avevo visto un sacco di lavoretti handmade e prendendone spunto ho creato a mio piacimento il mio fiocco nascita anzi, i miei fiocchi nascita. Già perché non conoscendo il sesso ne ho dovuti cerare due: quello da maschietto e quello da femminuccia.
Nel mio countdown al parto che sui social avevo hashtaggato con #eAllaFineArrivaBoh avrei voluto mostrare i due fiocchi con i rispettivi nomi il giorno prima della dpp ma vendo partorito con 5 giorni di anticipo non è stato possibile. Dopo la nascita di Vincenzo mostrai il suo fiocco in ospedale ma ovviamente, quello da femminuccia rimase un mistero.
In molti però mi chiesero:  “ma se fosse stata femmina, come l’avresti riamata?”
Se fosse stata una bimba me la immaginavo con i capelli di un angelo, la pelle chiarissima, le guance rosse e con il viso radioso e non so perché il primo nome che mi era venuto in mente e della quale mi innamorai fu questo. Un nome dal significato unico: splendente.
Adesso questo fiocco sarà il dono per l’arrivo di un’altra bimba, un’altra creatura speciale che potrà conservare nella sua camera per sempre il ricordo di quei giorni passati a cucire con amore, i giorni in cui ad una ad a una attaccavo le perline con pazienza e precisione.
Ad oggi quindi per rispondere a tutte quelle persone che tanto mi hanno chiesto e che ho tenuto sulle spine per molto tempo, direi che è ora di svelare questo piccolo mistero mostrandovi il mio secondo lavoro in versione rosa.
©MammaCheVita - Tutti i diritti riservati

You may also like

5 comments

amichemamme.com 6 Settembre 2014 - 20:27

Bellissimo fiocco e bellissima suspance 😀

Reply
Mamma Avvocato 8 Settembre 2014 - 9:10

Splendido fiocco!
Però io mi sono persa quello di Vincenzo…sigh!

Reply
Giada Lopresti 8 Settembre 2014 - 17:39

Grazie infinite Tesoro! Se ti sei persa quello di Vincenzo ti incollo il link per poterlo vedere https://www.facebook.com/mammachevita/photos/pb.154473634760937.-2207520000.1410194204./267358240139142/?type=3&theater
:***

Reply
amichemamme.com 8 Settembre 2014 - 15:49

Ciao Giada!

Questo post è stato eletto tra i nostri preferiti della settimana 🙂
Trovi il post dedicato alle 17:30 nel nostro blog http://amichemamme.com

Un abbraccio!

Reply
Giada Lopresti 8 Settembre 2014 - 17:40

Grazie ragazze! sono felicissima E onorata vado subito A leggere :***

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.