Home Gravidanza ECO 3D: Ecco COme rimanere 3 volte Delusi.

ECO 3D: Ecco COme rimanere 3 volte Delusi.

by Giada Lopresti
Come ogni mese, anche il periodo a cavallo tra marzo e aprile è stato un continuo via vai tra visite, controlli e analisi. Facendo un riepilogo, in questo giro, ho fatto qualche cosa in più ma essendo che ogni periodo ha delle visite di controllo specifiche, ci può anche stare. Un controllo che non manca mai, e i medici che mi seguono mi effettuano regolarmente è l’eco e Boh risponde sempre con grande entusiasmo e partecipazione a questo nostro scrutare. 
Proprio parlando di eco, una “visita” che mi sono sempre pentita di non aver fatto con Cesare è stata l’eco 3D: quanto mi sarebbe piaciuto vedere il suo viso quando ancora non era fisicamente tra le mie braccia ma era solo un qualcosa da immaginare. 
Persino della morfologica non ho un cd ma “solo” 32 diapositive. Ricordo che intorno alla 30sima settimana mi ero informata per farne una privatamente, io lo volevo vedere e mi ero sentita dire che ero troppo avanti per un eco tridimensionale e così in parte rinunciai e in parte dissi tra me e me, che almeno il suo viso sarebbe stata per noi una sorpresa.
Ora invece sarà il fatto che le parti basse di Boh devono rimanere per noi un tabù, che forse la voglia di conoscere il suo viso è aumentata a dismisura e almeno per me, più del suo viso, vorrei soddisfare la curiosità di vedere quanto assomiglia a suo fratello e quanto assomiglia a Salvo: perché per giusto Boh deve assomigliare a lui.
Fu così che tempo fa mi informai per questa benedetta 3D alla clinica dove è previsto che partorisca e, udite udite, non avrei potuto fare la morfo in 3D perché il macchinario era fuori uso. Non vi nego la grande delusione, ma allo stesso tempo mi rassegnai pensando che quel tipo di esame non era destino che io potessi farlo.
Alla morfologica però il mio ecografista mi disse: “Finiti tutti i controlli prescritti ti voglio fare l’eco 3D” Vi devo davvero descrivere la mia espressione a quelle parole?!?! Amore puro a tre metri sopra il cielo. Ho vissuto i giorni che mi separavano dall’ecografia con l’eccitazione di una bambina davanti al suo primo giocattolo. Dovevo solo toccarlo e avrei sfiorato l’inimmaginabile….
Arriva così il giorno della telefonata per prenotare la visita (ieri). Chiamai il dottore e lui mi chiese se potevo essere li dopo un ora e anche qui inutile dire quale fu la mia risposta: se fossi dovuta partire dall’Australia, sarei comunque arrivata in tempo all’appuntamento.  E qui inizia la mia versione di 3D (vedi titolo):
1D. Essendo stata una visita improvvisa e senza nessun tipo di preavviso Salvo non poteva venire bloccato dagli impegni di lavoro e vivere quell’esperienza sola pensando alla sua voce triste al telefono, mi fece sentire quasi in colpa nei suoi confronti.
2D. Arrivo, attendo, arriva il medico, io scopro e lui si ricorda che la sala dove effettuare l’esame era impegnata per delle visite di routine del lunedì. Sarei dovuta rimanere li circa due ore aspettando che tutti finissero per poi fare l’eco. Il dubbio amletico fu posto: rimandare o rimanere? Rimandare era fuori discussione, io volevo fare l’eco! Per ammazzare il tempo vado a prendere un amica e con lei facciamo un giro in centro (grazie Vale <3).
3D. Ritorno all’orario stabilito che, fortuna ha voluto, ha permesso a Salvo di liberarsi il tempo necessario per essere presente. Eccitati entriamo, mi sdraio, gel, sonda, e Boh?! Girato/a su un fianco, già… peccato che per fare questo esame era necessario fosse rivolto a pancia in su! Credetemi se vi dico che il dottore ha fatto l’impossibile per far si che si girasse: l’ha scosso, l’ha scecherato, l’ha fatto ballare…NULLA!!! Non ha mosso un ciglio!! Dormiva con il viso coperto da una mano ed è rimasto così tutto il tempo. Rassegnato mi ha detto di ritentare tra una settimana, ma con la fortuna che ho se anche ritento altre mille volte il risultato di sicuro non cambia.
Ovviamente quando si è svegliato/a Boh? Appena saliti in macchina ovvio! 
Ero tanto curiosa, di scoprire il suo viso e non vedevo l’ora di avere quella piccola foto tra le mani,  e metterla a confronto con i visi delle persone che amo e giocare a indovinare le somiglianze dei dettagli, ma forse dovrà essere tutto una sorpresa chi lo sa…di certo questo lo saprò solo tra una settimana.
©MammaCheVita - Tutti i diritti riservati

You may also like

10 comments

Mamma Orsa Curiosona Stefania 8 Aprile 2014 - 11:52

Bambini dispettosi ˆ_ˆ

Reply
Giada Lopresti 8 Aprile 2014 - 22:55

Si… E anche molto direi XD

Reply
lu v 8 Aprile 2014 - 14:23

😉
Noi per la morfologica abbiamo dovuto aspettare 3 ore perchè pupi si girasse dal lato giusto.. mi hanno fatto bere qualcosa di dolce per svegliarlo, mi hanno fatta camminare e saltellare perchè si girasse.. un incubo 😉

A proposito. Mi piace da morire la nuova grafica!!!

Reply
Giada Lopresti 8 Aprile 2014 - 22:56

Ahahahah immagino la scena!!! Mi sarebbe piaciuto essere presente!! E Grazie tesoro, ho unito tutte le idee che avevo e questo é il risultato finale di cui onestamente sono molto soddisfatta e sapere che piace mi rende ancora più felice perché dimostra che ho centrato l’obiettivo.
Ti bacio :***

Reply
koko pi 8 Aprile 2014 - 22:01

Che peccato! Si fa desiderare! ^_^
Ps: ti ho sfidata a colpi di poesia qui http://ordinata-mente.blogspot.it/2014/04/una-sfida-colpi-di-poesia.html ^_^

Reply
Giada Lopresti 8 Aprile 2014 - 22:57

Speriamo che questa voglia duri solo qualche giorno se no lo diseredo ancor prima che nasca!!! Vado subito a vedre che cosa hai combinato sta volta!!

Reply
Marina damammaamamma 8 Aprile 2014 - 23:42

è già un bimbo/a monello!!!! 🙂

Reply
Giada Lopresti 9 Aprile 2014 - 13:09

A quanto pare! Almeno mi inizio a preparare psicologicamente sul bel da fare che avrò con due pesti!! :*

Reply
Simona Quaglia 9 Aprile 2014 - 9:50

uuuhhh come capisco la tua delusione!
pensa che noi l’abbiamo rifatta 3 VOLTE.. per non ottenere nulla.. 🙁
la prima volta l’ecografo ha detto che era già troppo grande e non si sarebbe visto bene in qualunque caso.. poi era di spalle, allora ci ha fatto tornare dopo un paio d’ore per vedere se si sarebbe girato.. ovviamente no!
la terza volta, dopo una settimana, ci ha fatto vedere un piede.. ma l’ecografo aveva dimenticato di inserire il dvd nel lettore quindi non abbiamo nemmeno quel ricordo! rabbia a 1000!!!
continuo a ripetermi che per il prossimo figlio mi sveglierò sicuramente prima, per non aspettare di farlo crescere troppo e rimanerci di nuovo delusa.. vedremo! 🙂

Reply
Giada Lopresti 9 Aprile 2014 - 13:11

Oddio davvero?! Io mollo il colpo se non si fa vedere nemmeno la prossima volta, rischierei di rimanerci troppo male altrimenti, e accetterò la cosa come una sorpresa per la nascita, anche se non ti nego che la curiosità è davvero tanta e anche il desiderio di vedere il suo ma se non sarà possibile, pazienza! :*

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.