class="post-template-default single single-post postid-9856 single-format-standard elementor-default">
Home beauty Qualche coccola anche per le mamme

Qualche coccola anche per le mamme

by Giada Lopresti

Se dovessero chiedermi di associarmi a un prodotto beauty, qualunque esso sia e con tutta la vasta gamma che comprende questo settore, probabilmente non saprei davvero cosa rispondere. Non lo saprei perché non ne sono mai stata appassionata, non ne ho mai fatto un mio punto di forza né uno di interesse.
Ma, soprattutto, non ho mai avuto il giusto sprono per far si che questo aspetto (sicuramente importante per la cura di sé stessi) diventasse anche solo per un attimo parte di me.

Ho sempre creduto che il settore beauty non potesse far parte di me perché trovavo che le attenzioni da dedicarmi fossero inutili, probabilmente convinta che questo specifico campo non fosse qualcosa di davvero interessante né, tanto meno, di necessario al di là dello stretto necessario.
Uno stretto necessario che prevedeva acquistare solo quei prodotti utili per la mia “sopravvivenza” estetica.

Shampoo e balsamo sono stati sempre gentilmente concessi dall’enorme fornitura del negozio di mia madre che per anni ha avuto un salone tutto suo dove aiutava le sue clienti, con passione e dedizione, a sentirsi più belle ogni giorno.
Ricordo che, quotidianamente, entravano diverse signore, in qualche modo malconce, per poi uscire soddisfatte e trasformate in una veste che si adattava di più alla loro persona. Quasi come se le mani della mia mamma fossero in qualche modo magiche. Osservavo queste persone una ad una chiedendomi perché una semplice piega fosse in grado di trasformare l’umore di una persona che, sentendosi più bella, aveva anche una maggiore voglia di esserlo ulteriormente grazie a un filo di trucco, magari definendo il tutto con un tocco di rossetto rosso fuoco.

 

Ai tempi ero solo una ragazzina, e questo faceva sì che rispecchiassi il vecchio detto “il figlio del calzolaio va sempre in giro con le scarpe rotte”.

Probabilmente era proprio l’essere circondata costantemente da tutta quella bellezza che mi annoiava e non mi consentiva di prendermi più cura di me stessa.

Esclusi gli anni della stupidera, dove per sembrare più grande mi truccavo in un modo a dir poco eccessivo, per una vita i miei più grandi alleati furono sempre e solo matita e mascara. Mascara e matita. Solo in rarissime occasioni, aggiungevo qualche tocco di ombretto rigorosamente sui toni del beige o del marrone.

Non avevo idea di cosa fosse un fondotinta. 
Non avevo idea di come si aprisse una crema per il corpo o per viso, e presi persino la cattivissima abitudine di non struccarmi mai la sera e di non utilizzare mai nella vita la crema solare. E sarà forse anche per questo che, almeno con me, il tempo non è stato propriamente magnanimo.

Le prime rughe (e non parlo di quelle d’espressione) hanno iniziato a comparire già dopo i vent’anni a causa di una pelle molto secca di natura unita alle trilioni di lampade solari fatte settimanalmente per anni.
Le macchie cutanee hanno preso il sopravvento con l’arrivo della prima gravidanza, i capelli hanno perso di tono e vitalità a causa degli sbalzi ormonali, le occhiaie hanno iniziato a diventare più distinte e profonde, fino ad arrivare al non potermi esporre al sole nemmeno un minuto senza un fattore protettivo di almeno 50 FP+ per evitare di ritrovarmi con spiacevoli eritemi su viso e décolleté.

Ed è stato così che piano piano ho dovuto obbligatoriamente iniziare a prendermi più cura del mio corpo nella sua totalità.

Con una lentezza pari a quella di un bradipo e con mille e più prodotti testati e sopravvalutati. Provando e riprovando svariati acquisti affrontati nel tempo rimanendo insoddisfatta per la maggior parte delle volte.

Imponendo a me stessa un vero e proprio obbligo morale, la necessità di rimediare il più possibile agli errori del passato. A quello stesso passato che ha fatto sì che sorvolassi sul prendermi cura del mio corpo anche sotto il punto di vista estetico, nei minimi – seppur importanti – dettagli.

Ho imparato che lo scorrere del tempo non è dalla parte di nessuno. Nemmeno quando ci si rivolge ad aiuti estremi per sembrare più giovani e non sempre più belle.

Ho capito che la cura di se stesse non va tralasciata mai, in nessun momento della vita. Anche quando si ha la percezione di doversi dedicare completamente ad altro. Ogni minuto. Ogni istante. E da mamma posso dire di aver fatto per anni “questo errore”.

Se da ragazza, infatti, puntavo sulla mia giovane età per non dedicarmi ai dettagli e ai segnali che il mio corpo mi inviava, diventata mamma ho iniziato a sorvolare su tutto proprio perché le mie priorità erano diventate altre. Giustamente aggiungo.

Poi però è scattato in me quel qualcosa che mi ha impedito di continuare a trascurarmi. 
Un qualcosa che mi ha fatto capire che è giusto per me e per chi mi sta vicino volersi bene anche in piccoli gesti quotidiani come l’andare a letto con il viso pulito da ogni residuo di trucco o regalarmi qualche minuto – una volta messi a letto i bambini – per spalmare una crema sulle mani o per rigenerare i miei capelli grazie a un impacco nutriente.

Gesti semplici che richiedono accortezze, ma che il tempo sicuramente mi permetterà di apprezzare vedendone anche e soprattutto i risultati.

E nonostante sia sempre stata ciò che più distante esiste da una persona amante del beauty, ho imparato che il make up può e deve essere una coccola che il corpo, e anche la mente, desidera.

 

L’ho imparato soprattutto grazie a una promessa fatta a Natur Unique, che mi ha voluta come uno degli Ambassador dei loro prodotti. Perchè i loro sono prodotti per la cura della persona nella sua interezza sotto tantissimi punti di vista.

Natur Unique è un brand che ho conosciuto solo da qualche mese. Per la precisione da quando mi è stata presentata l’idea di questo progetto.
Un brand forte nella cosmetica naturale con prodotti per il corpo, i capelli, le mani, il viso, l’unico in Italia che ha sostituito nella formulazione delle creme l’acqua con succo di aloe, una pianta molto conosciuta e utilizzata sin dall’antichità per le sue proprietà curative.

E ho provato i loro prodotti. Cavoli se li ho provati.
Soprattutto i prodotti per i capelli dei quali parlerò più avanti ma, se devo essere sincera, con tutti i loro prodotti, testati quotidianamente in tutti questi mesi, sono riuscita a trovare la mia dimensione.

Dalla cura per i capelli a quella del viso, passando banalmente anche alle basi del trucco che copre il mio viso ogni giorno, sotto molti aspetti ho sostituito molti dei prodotti che in realtà per anni ho pensato fossero perfetti.

Mi sono chiesta come avessi fatto fino a quel momento a non sapere che esistesse questo brand. Mi sono chiesta dove per tutto questo tempo Natur Unique si fosse nascosta, ma adesso che l’ho provata non ho alcun dubbio che ne rimarrò fedele cliente. Soprattutto se consideriamo che sono tutti articoli presenti in farmacia, parafarmacia ed erboristeria. E sono sempre facilmente reperibili.

Il fatto stesso che si possano trovare in farmacia, parafarmacia ed erboristeria fa davvero capire quanto le linee di Natur Unique siano sicure nelle loro composizioni naturali.

Mi sono appassionata alla beauty routine come non avrei mai pensato.

Ho iniziato a curare di più il mio aspetto grazie a piccoli gesti che mi fanno sentire più in ordine e più bella e tutto questo mi fa anche sentire davvero meglio con me stessa.
Una sensazione che da diverso tempo non riuscivo a provare.

E non vedo l’ora che arrivino le giornate di caldo e sudore per andare al mare e provare a trecentosessanta gradi anche i solari della linea Aloe Ialuronico Sun 72 con fattore di protezione +50 (perché si, hanno anche questi a base di succo di Aloe e Acido Ialuronico) e per conoscere appieno tutte le linee che Natur Unique offre sia per il corpo femminile sia per quello maschile.

Ma dato com’è andata fino ad oggi, non ho affatto dubbi sul fatto che ne rimarrò pienamente soddisfatta.

<Post in collaborazione con Natur Unique>

©MammaCheVita - Tutti i diritti riservati

You may also like

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.