Home App App’s for Mom&Baby #3: Libro di filastrocche

App’s for Mom&Baby #3: Libro di filastrocche

by Giada Lopresti
Tipo: App for baby.
Nome: Libro di filastrocche
Opinione: Racconti animati adatti ai più piccoli.
Quando Cesare iniziò a manifestare un particolare interesse per il cellulare e il tablet, iniziai ad incuriosirmi sul fatto se esistessero o meno delle applicazioni adatte ai più piccoli, e fu così che scoprii un vero e proprio mondo.
Mi saltò subito all’occhio l’app che vi sto per presentare, sia per le immagini e i colori utilizzati e sia perchè uno dei protagonisti della foto è un “simbolo” nei peluches di fisher-price: l cagnolino infatti lo si trova in tutte le versioni e salse su ogni scaffale di giocattoli per bambini. Volli così provare a scaricare questa particolare app e me ne innamorai subito e mio figlio più di me.

Libro 1

In pratica scaricai a mia insaputa un vero e proprio cantastorie, con filastrocche molto brevi, per bimbi che amano la musica e i colori, e quindi per tutti i bimbi dell’età di mio figlio. Io personalmente gli ho proposto quest’app a 8 mesi inoltrati e passavamo giornate intere ad ascoltare “La scarpa voglio allacciare” e “Il ragnetto”.
All’inizio la sua attenzione si distoglieva abbastanza facilmente nonostante l’attrazione musicale era molto forte, ma il bambino essendo in piena scoperta del mondo era giustamente distratto e incuriosito da qualsiasi cosa lo circondasse, adesso invece che ha 18 mesi e ha già dei gusti ben definiti oltre ad una notevole capacità di utilizzare da solo gli accessori touch screen, sceglie l’app quando ha voglia di canticchiare un pò e va a ripetizione per una mezz’ora abbondante.
Le filastrocche utilizzate in queste due mini fiabe insegnano molte parole ai bambini e soprattutto durante la lettura o la melodia, in base alle impostazioni scelte si può anche interagire con il gioco facendo allacciare la scarpa, bussare alla porta, ecc… Da la possibilità al bimbo che sta ascoltando, di far ripetere il gesto al personaggio della filastrocca cliccando sulla zona giusta del disegno, un modo come un’altro per associare una parola ad un movimento.
Si può adattare a più fasce d’età impostando varie opzioni come: girare le pagine in automatico per i bimbi più piccoli, o togliere il narratore dalla fiaba per permettere ai bimbi più grandi di cantare da soli una volta imparata la melodia. Con la stessa app abbiamo quindi diverse possibilità di gioco, interazione e apprendimento tutte adatte dal bimbo più piccino a quello più cresciuto.

“Su dai gioca ancora con noi!”

            

Adesso tocca a voi far conoscere le vostre app, recensite un nuovo post oppure fatemi conoscere un post già scritto ma non ancora segnalato, e condividetelo tramite il pulsante azzurro sotto “Add your link” e seguendo queste semplici regole.

Giada

©MammaCheVita - Tutti i diritti riservati

You may also like

2 comments

Giusy 22 Maggio 2014 - 15:31

Era proprio quello che cercavo!!! Mia figlia adora le filastrocche, ma quelle che le propongo sono oramai talmente trite e ritrite che poverina quasi non ci fa più caso quando gliele racconto. Vado a scaricare l’app subito e appena si sveglia dal sonnellino pomeridiano vediamo cosa ne pensa! 😉

Reply
Giada Lopresti 22 Maggio 2014 - 21:59

Sono davvero contenta di averti dato un utile consiglio anche se anche queste diventeranno la solita minestra ma sono molto orecchiabili quindi le canticchierete comunque…fammi sapere come va!!!

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.